facebook rss

Cristina Magi Galluzzi guida
la Divisione di Anatomia Patologica
dell’Università dell’Alabama

RICERCA - Un nuovo, importante successo professionale per il medico patologo e ricercatrice senigalliese di 53 anni che a settembre era già entrata nel'elenco 2018 dei 100 migliori ricercatori nel mondo. Il primo a congratularsi è stato un altro senigalliese doc, il professor Guido Silvestri docente alla Emory University di Atlanta tra i massimi esperti al mondo nella ricerca sull’infezione da Hiv
martedì 2 Ottobre 2018 - Ore 10:43
Print Friendly, PDF & Email

Cristina Magi Galluzzi

A settembre era entrata alla power list della rivista scientifica ‘The Pathologist’ tra i 100 migliori ricercatori al mondo per il 2018. Ieri,  1 ottobre, e’ stata oggi nominata direttore della Divisione di Anatomia Patologica alla prestigiosa Universita’ dell’Alabama a Birmingham. Un nuovo, importante successo professionale per il medico patologo e ricercatrice senigalliese Cristina Magi Galluzzi, 53 anni, laureata all’Università di Ancona nel 1990, specializzata in anatomia patologica e da tanti anni in America come docente di Patologia alla Case Western University di Cleveland. “Sono felice di unirmi al Dipartimento di Patologia della UAB School of Medicine e sono entusiasta di guidare una squadra su progetti collaborativi – ha commentato Cristina Magi Galluzzi nel comunicato ufficiale diramato dall’ateneo statunitense – Mi considero prima un patologo e un insegnante e un ricercatore in secondo luogo, e il mio obiettivo principale è quello di fornire un eccellente servizio clinico ai pazienti. Come medico, mi sforzo sempre di avere un impatto positivo sul presente dei pazienti. Come insegnante e ricercatore, fare la differenza nella cura futura dei pazienti è anche fondamentale per il mio successo e il successo della mia squadra”.

La nota ufficiale della Uab University di  Birmingham (Alabama)

Il primo a congratularsi è stato un altro senigalliese doc, Guido Silvestri, che vive da molti anni oltreoceano. Il professore della Emory University di Atlanta, dove dirige un laboratorio di ricerca sull’infezione da Hiv, di cui è considerato tra i massimi esperti al mondo. “Si tratta di un grande successo professionale per una donna di straordinario talento, che ha costruito una splendida carriera con una forza ed una costanza impeccabili. – ha evidenziato nel suo post pubblicato sui social media il professor Silvestri – Questa notizia deve riempire di orgoglio tutti i senigalliesi, a cominciare dal primo cittadino Maurizio Mangialardi, e poi Fabrizio Volpini, e tutti i nostri compaesani a cui sta a cuore che il nome della nostra amata Senigallia sia tenuto alto nel mondo. Inutile specificare che a Cristina mi lega una antica amicizia, visto che ci frequentiamo dai tempi del liceo. Sebbene tra una cosa e l’altra ci sentiamo abbastanza di rado, immersi come siamo nelle nostre scartoffie, ci legano, oltre alla comune origine senigalliese (lei della Cesanella, io del Borgo Coltellone), la ventennale esperienza americana, l’amore per il mondo accademico e la passione per la “pathology”, la disciplina che piu’ di ogni altra tiene la medicina clinica strettamente ancorata alla scienza di base. Carissima Cristina, complimenti infiniti dal tuo vecchio compagno di esilio a stelle e strisce. Sei un grande orgoglio senigalliese, bravissima, e sempre ad majora”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X