facebook rss

Malore in sala d’attesa,
muore una donna

MACERATA - Una 68enne si trovava all'interno della clinica Marchetti e doveva sottoporsi ad un esame. Il direttore sanitario Piero Ciccarelli: «Abbiamo chiesto un riscontro autoptico». Sul posto 118 e polizia
Print Friendly, PDF & Email

 

 

di Gianluca Ginella

Era andata in clinica per una visita quando si è sentita male all’improvviso ed è morta. Un dramma che si è consumato all’interno della clinica Marchetti di Macerata nel primo pomeriggio di oggi. La donna, Luigia Porro, 69 anni, di Montelupone, doveva sottoporsi ad una endoscopia che le era stata prescritta dal suo medico. Immediati i soccorsi, ma è stato impossibile salvare la vita alla 69enne. Il direttore sanitario della clinica ha deciso di chiedere un riscontro autoptico.

Muore mentre si trova in clinica per un esame. Una donna di 69 anni, Luigia Porro, oggi pomeriggio, intorno alle 14, si trovava alla clinica Marchetti di Macerata quando all’improvviso si è sentita male. La 69enne doveva sottoporsi ad una endoscopia e il medico che si doveva occupare dell’esame, secondo quanto emerso, avrebbe iniziato la visita ma subito l’avrebbe interrotta perché si sarebbe accorto che non era possibile fare l’esame. Il medico avrebbe poi spiegato alla donna che non era possibile svolgerlo. Ed è stato mentre parlava con il medico che la Luigia Porro si è sentita male. Dopo il malore i soccorsi sono stati immediati. Sul posto è intervenuto il 118. Gli operatori dell’emergenza hanno cercato di salvare la vita alla donna. Ma i tentativi non sono andati a buon fine. La 69enne non si è più ripresa. Resta da chiarire cosa abbia stroncato la donna, una ipotesi è quella che si sia trattato di un problema cardiaco, ma solo ulteriori accertamenti potranno confermarlo. Dell’accaduto è stato informato il direttore sanitario della clinica Marchetti, Piero Ciccarelli, che era da poco uscito dalla struttura quando la donna si è sentita male. «La signora, che non conoscevamo, era venuta a fare una endoscopia prescritta dal suo medico, stava parlando quando si è sentita male all’improvviso. Ho deciso di chiedere un riscontro autoptico in modo da avere la certezza di cosa ha avuto» dice il direttore Piero Ciccarelli, avvisato dal personale della clinica di ciò che era accaduto. Anche la procura avrebbe disposto l’autopsia. Il corpo della donna è stato portato in obitorio per svolgere l’esame medico legale. Sul posto è intervenuta anche la volante della polizia per accertare ciò che è accaduto.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X