facebook rss

Ciao Sgubbiotto,
sport amatoriale in lutto

JESI - Sport amatoriale in lutto per la morte di Gianni Sgubbi, 76 anni, ex allenatore di squadre amatoriali.
venerdì 12 Ottobre 2018 - Ore 08:14
Print Friendly, PDF & Email

Gianni Sgubbi.


di Talita Frezzi
Erano tutti come suoi figli, quei ragazzi che tiravano calci a un pallone nei campi delle parrocchie di Jesi e che lui allenava come campioni di serie A. Quegli stessi uomini di oggi che si stringono l’un l’altro, ricordando con affetto Gianni Sgubbi, “Sgubbiotto” per tutti, personaggio molto noto e apprezzato dagli sportivi jesini. Sgubbi, 76 anni, si è spento mercoledì all’ospedale Carlo Urbani di Jesi dove era ricoverato da qualche giorno.
La notizia della sua scomparsa ha destato profondo cordoglio in città, soprattutto nel mondo dello sport amatoriale. Aveva lavorato come operatore ecologico ma la sua vera passione era il calcio, quello guardato e quello giocato. Aveva cresciuto molte squadre amatoriali locali e squadrette parrocchiali, allenandole come un padre di famiglia che sa miscelare affetto e indulgenza a severità e rigore. Oggi sono in tanti a ricordarlo, con foto, aneddoti e racconti intrisi di nostalgia. Sgubbi lascia nel dolore la moglie Maria e i loro sette figli: Gildo, Andrea, Catia, Sabrina, Angela, Cristiano e Luana. L’ultimo saluto oggi. I funerali saranno celebrati questa mattina, venerdì, alle ore 9,30 nella chiesa di San Massimiliano Kolbe, poi la tumulazione al cimitero comunale di Jesi. Alla famiglia si stringeranno amici e parenti, oltre ai suoi ragazzi, quelli che ha allenato. Ci sarà anche l’assessore allo sport Ugo Coltorti che proprio ieri ha postato sulla sua bacheca Facebook una foto di saluto. “ciao Gianni”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X