facebook rss

Schianto in via Acqua,
automobilista denunciato

JESI - Rischia di essere indagato per omissione di soccorso il conducente del Bmw di colore blu che ieri pomeriggio non si è fermato dopo essere rimasto coinvolto in un incidente all’incrocio con via Imbriani. Il caso risolto grazie anche alle telecamere
Print Friendly, PDF & Email

Il comandante Cristian Lupidi

Verrà segnalato all’autorità giudiziaria il conducente del Bmw di colore blu che ieri pomeriggio non si è fermato dopo essere rimasto coinvolto in un incidente all’incrocio tra via Acqua e via Imbriani, insieme ad altri due veicoli e dove è rimasta lievemente ferita una donna. La sua auto era stata subito identificata dalla Polizia locale, grazie alla telecamere di sorveglianza che il Comune ha installato nella zona. Dalla targa si è risaliti presto al proprietario che era lo stesso conducente, invitato poi al Comando per i successivi accertamenti di rito. Prendendo spunto da questo episodio, il comandante della Polizia locale Cristian Lupidi mette in guardia: “Fermarsi dopo essere stati coinvolti in un incidente è obbligatorio per legge. A Jesi vi è per altro un diffuso sistema di videosorveglianza e un passa parola veloce che consente sempre di individuare il responsabile di un sinistro che si dà alla fuga. Ed è una avventata scelta, quella di non prestare soccorso ad eventuali feriti, perché può portare anche all’arresto”.

Scontro in via Acqua, rintracciato il suv ‘pirata’

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X