facebook rss

Scippata davanti all’ambulatorio,
parrucchiera insegue il ladro
e recupera la borsa

CIVITANOVA - Vittima una 63enne appena uscita dal medico di base. Barbara Rossi, tifosa rossoblu, ha evitato che il malvivente potesse scappare: «Ho sentito gridare "aiuto" e poi ho visto un uomo che correva con la borsa e l'ho rincorso»
Print Friendly, PDF & Email

Barbara Rossi, la parrucchiera tifosa che ieri ha sventato uno scippo

 

di Laura Boccanera

Viene scippata all’uscita dell’ambulatorio del suo medico di base, parrucchiera rincorre il ladro e lo costringe a gettare a terra la refurtiva. Protagonista Barbara Rossi, parrucchiera di via D’Azeglio a Civitanova e super tifosa della civitanovese calcio. E se non le fanno paura ultras e tifoserie, figuriamoci un ladro. Così ieri pomeriggio non c’ha pensato due volte e con fiato e gambe lo aveva quasi raggiunto, quando il ladro, vedendosela brutta ha gettato a terra la borsa sottratta poco prima. E’ lei l’eroina del giorno a Civitanova. Tutto comincia ieri pomeriggio verso le 15,30: due uomini, un ragazzo straniero e un italiano noto nel mondo della tossicodipendenza iniziano a girare attorno all’ex palazzo Mestica, tra corso Garibaldi e via D’Azeglio. Probabilmente avevano già adocchiato chi rapinare: sotto le logge del palazzo c’è una donna di 63 anni che era stata nello studio ambulatoriale della dottoressa Morganti e che stava aspettando fuori il marito. Ad un certo punto il ragazzo straniero ha sottratto dal braccio della donna la borsa e ha iniziato a correre. La 63enne ha urlato: “Aiuto” e ha cominciato a gridare. Girato l’angolo della via Barbara Rossi, sulla soglia della porta della parrucchieria, sente gridare, vede il giovane sfrecciare e si mette all’inseguimento. «Ho sentito “aiuto” “aiuto” e poi questo che scappava davanti ai miei occhi con la borsa – racconta Barbara Rossi –  Mi sono messa a corrergli dietro e gli urlavo a mia volta, “fermati, se ti acchiappo ti accoltello” (l’inseguitrice ovviamente era però disarmata, ndr) e dopo aver fatto diversi metri, quando l’avevo quasi raggiunto ha lasciato la borsa. Dietro a me anche due ragazzi che hanno inchiodato l’auto e si sono messi anche loro a correre dietro al ladro incitandomi ad acciuffarlo». La Rossi è tornata poi sotto l’ambulatorio e ha riconsegnato la borsa alla legittima proprietaria grata per il coraggio della parrucchiera che ha avuto un gran fegato ad inseguire lo scippatore. Sul posto poi sono intervenuti anche i poliziotti della volante del commissariato per raccogliere la denuncia della 63enne e per visionare le telecamere di videosorveglianza della zona. All’interno della borsa recuperata c’erano contanti ed effetti personali per circa 250 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X