facebook rss

Ragazza di 28 anni scompare
per un giorno e viene ritrovata ferita
Episodio avvolto nel mistero

SAN BENEDETTO - Jessica Verdecchia lavora in un bar di Porto d'Ascoli. Si è allontanata dal posto di lavoro dicendo che sarebbe tornata subito, ma non ha dato più notizie di sè. Dopo la denuncia dei genitori ai Carabinieri, si è messa in moto la macchina dei soccorsi. E' stata ritrovata questa mattina, nella zona dello svincolo della sopraelevata vicino al palasport. Era ferita ma cosciente. E' intervenuta anche l'eliambulanza. I militari dell'Arma stanno cercando di far luce su quello che al momento ha tutte le sembianze di un giallo
Print Friendly, PDF & Email

E’ stata ritrovata dopo ventiquattr’ore, a San Benedetto, la 28enne Jessica Verdecchia che era scomparsa venerdì mattina. La ragazza, che lavora al bar “BluRed” di Porto d’Ascoli, si era allontanata dal posto di lavoro dicendo che sarebbe tornata poco dopo, ma non aveva più fatto ritorno nè al bar e nè, più tardi, a casa.

Jessica Verdecchia

E’ scattato l’allarme dopo che i genitori si sono recati nella caserma dei Carabinieri di Porto d’Ascoli per denunciarne la scomparsa. E’ scattato immediatamente il tam tam sul web nel tentativo di trovarla. Si è messa in moto, come sempre avviene in casi del genere, la macchina delle ricerche e questa mattina Jessica è stata avvistata, cosciente ma molto provata, e soprattutto ferita.

Si trovava in zona Ragnola, non molto distante dal posto di lavoro, in un’area vicino al palasport e allo svincolo della sopraelevata. E’ stata soccorsa dai sanitari del 118 che hanno poi chiesto l’intervento dell’eliambulanza. I Carabinieri stanno ora cercando di capire cosa può esserle accaduto. L’ascolteranno di nuovo per fare luce su questa vicenda quantomeno miseriosa. Cosa è accaduto in queste ventiquattro ore a Jessica? E’ la domanda che tutti si stanno ponendo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X