facebook rss

Senigallia “Città della fotografia”,
arriva il nuovo logo per celebrarla

BRAND - L'immagine, disegnata da Giuliano De Minics, raffigura un particolare di uno scatto di Mario Giacomelli tratto dalla serie “La Terra”. Mangialardi: "Occasione per permettere lo sviluppo di un'importante offerta culturale e artistica"
Print Friendly, PDF & Email

La presentazione del nuovo luogo

 

Presentato alla Rotonda a mare il logo di “Senigallia Città della Fotografia”. L’immagine, che punta su un sobrio bianco e nero tipico della foto d’autore, raffigura un particolare di uno scatto di Mario Giacomelli tratto dalla serie “La Terra” e la dicitura “Senigallia Città della Forografia”. Il logo è stato disegnato da Giuliano De Minicis, titolare della Dmp Concept. Si completa così completa il percorso inaugurale di Senigallia Città della Fotografia, avviato lo scorso marzo con l’approvazione da parte della Regione Marche della legge per gli interventi di sostegno e di valorizzazione della cultura fotografica marchigiana. Il logo è stato svelato alla presenza del sindaco Maurizio Mangialardi, del direttore del Musinf Carlo Emanuele Bugatti e della dirigente del settore Cultura della Regione Marche Simona Teoldi. “La scelta di tenere a battesimo il nuovo brand alla Rotonda – afferma il sindaco Maurizio Mangialardi – non è certo casuale. Abbiamo volutamente scelto il simbolo del turismo nell’Adriatico per sottolineare come questa legge rappresenti una rivoluzione delle forme e degli strumenti per promuovere a livello nazionale e internazionale il nostro territorio, grazie al riconoscimento della fotografia come forma dell’ingegno culturale e della produzione artistica marchigiana. Un traguardo che tagliamo con grande orgoglio e un po’ di commozione, ricordando l’impegno profuso in questi anni affinché venisse giustamente valorizzata l’opera di artisti come Giuseppe Cavalli, Mario Giacomelli e dell’intera Scuola del Misa, nonché il patrimonio egregiamente custodito dal Musinf, grazie al nobile lavoro del direttore Carlo Emanuele Bugatti”. “Oggi – continua il sindaco – Senigallia è una realtà consolidata nella rete delle città d’arte e dei più prestigiosi musei del mondo, capace di ospitare eventi di caratura internazionale come la retrospettiva appena conclusasi del celebre fotografo francese Robert Doisneau, o la mostra con circa centocinquanta immagini realizzate dal russo Alexander Rodchenko tra gli anni venti e trenta, che inaugureremo il prossimo 25 ottobre. Ma non è che l’inizio, perché Senigallia Città della Fotografia rappresenta un’occasione unica per la regione Marche, che, oltre a far crescere l’arte della fotografia, permetterà lo sviluppo di un’importante e raffinata offerta culturale e turistica”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X