facebook rss

Li minaccia con un coltello:
lui si getta dalla finestra,
lei salvata dai carabinieri

JESI - Un litigio tra extracomunitari stava per trasformarsi in tragedia, ieri sera in un appartamento del centro storico di Jesi. L'aggressore, un connazionale della coppia, è stato denunciato per minacce aggravate
giovedì 18 Ottobre 2018 - Ore 12:46
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

Li minaccia con un coltello al culmine di una violenta lite: lui si lancia dalla finestra del terzo piano, lei viene salvata dai carabinieri mentre sta per compiere lo stesso gesto in preda al panico. E’ successo nella tarda serata di ieri, in una zona centralissima di Jesi, una palazzina all’angolo tra via San Giuseppe e via Merciai e grazie alla presenza costante dei carabinieri sul territorio, è stata salvata la vita di una ragazza straniera. Un giovane extracomunitario nella sua abitazione, per cause in corso di accertamento, a seguito di un’animata discussione con altri due connazionali, una dei quali era proprio la ragazza, ha impugnato un coltello da cucina e li ha minacciati entrambi di morte. Il primo straniero, preso dalla paura, per fuggire dalle minacce, si è gettato dalla finestra riportando fratture agli arti inferiori. Le urla provenienti dall’appartamento posto al terzo piano della palazzina, ed il salto nel vuoto del giovane, hanno subito richiamato l’attenzione dei passanti che, individuando una pattuglia dei Carabinieri lì vicino, hanno chiesto un intervento immediato. Anche la donna, in preda al panico stava per gettarsi nel vuoto. Era già salita sul davanzale quando è stata salvata dai militari che, irrompendo nell’appartamento, sono riusciti ad afferrarla per un braccio pochi istanti prima del salto. All’interno dell’abitazione è stato rinvenuto e sequestrato il coltello in questione e dopo aver ascoltato anche la testimonianza delle due vittime, l’aggressore è stato denunciato per minacce aggravate.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X