facebook rss

L’Anconitana cade al Bianchelli
Colpaccio Vigor, -6 dai dorici

IL DERBY - I rossoblu vincono (2 a 1) e accendono speranze di rincorsa alla capolista piegata dai gol di Pesaresi e Carbonari
domenica 10 Marzo 2019 - Ore 18:14
Print Friendly, PDF & Email

 

 

 

Sfida al vertice tra Vigor Senigallia ed Anconitana, al Bianchelli finisce 2 a 1 per i padroni di casa il testa a testa tra le prime della classe del girone A del campionato di Promozione. La vittoria dei rossoblu impedisce ai dorici di chiudere definitivamente il campionato e riaccende un barlume di speranza per i ragazzi di mister Guiducci. Accorciato a 6 punti il ritardo sul primo posto, con ancora 6 giornate al termine, la squadra di Senigallia mette pressione ai biancorossi e torna a credere nella rimonta. Imbattuta fino ad oggi, l’Anconitana deve arrendersi a Pesaresi e Carbonari che rispondono al gol di Piergallini, insufficiente per prolungare la striscia di 23 risultati utili consecutivi. Vigor rinvigorita dal 15° centro stagionale di Pesaresi che consente alla truppa Guidicci di portare a casa il nono risultato utile consecutivo. Adesso, con 6 gare ancora da giocare, il campionato resta fermamente nelle mani dell’Anconitana che, però, inizia a sentire sul collo il fiato dei ragazzi di Senigallia.

La cronaca –  Pronti via, al primo minuto a passare in vantaggio è subito la formazione di casa con Denis Pesaresi, bravo a sfuggire alla marcatura di Trombetta. Il bomber della Vigor sigla il suo 15° gol stagionale e porta così in vantaggio i ragazzi di Guiducci. Un minuto dopo è l’Anconitana con Mercurio a sfiorare il pareggio di testa su punizione dalla sinistra di Jachetta. Saranno Piegallini al 10′ e sempre Mercurio al 13′ a tentare di pareggiare sparando, entrambi, il pallone alto sopra la traversa. Alla mezzora gli ospiti protestano giudicando fuori area una smanacciata di Minardi: tutto regolare per il signor Castelli che lascia proseguire. Primo tempo che si conclude con pochi pericoli per la porta rosso blu e coi ragazzi di Senigallia padroni del campo e del gioco con una sola lunghezza di vantaggio. La squadra di Ancona scende più agguerrita in campo nel secondo tempo mostrando però il fianco alle ripartenze della Vigor. Al  8′ minuto di gioco, a Lori battuto, Carbonari raccoglie il passaggio delizioso di Pesaresi ma spreca malamente sparando la palla fuori. Raddoppia un minuto dopo, però, la Vigor con Carbonari, che si fa perdonare l’erroraccio precedente e fa 2 a 0. Tre minuti dopo, mistre Nocera, cambia Marengo per Venturim e Zeldua per Ruibal cercando di ridurre il passivo; anche mister Guiducci cambia uno stanco Cinotti per il giovane Sabbatini. Pochi minuti dopo esplodono le proteste dell’Anconitana per un presunto fallo di mano in area di Carbonari ma, anche in questo caso, il signor Castelli lascia proseguire, giudicando tutto regolare tra i reclami bianco rossi. Gol ospite che era nell’aria ed arriva al 25′ del secondo tempo con Piergallini, suo l’ultimo tocco in area a seguito di una mischia che riaccende le speranze della squadra. Sulle ali del gol appena fatto, mistre Nocera, cambia prima Jachetta per Pucci e poi Piergallini per Astolfi per tentare il tutto per tutto. Cambia anche tra le mura amiche dove esce Guerra ed entra Cuomo per resistere al pressing finale degli avversari. Minardi grande protagonista degli ultimi minuti dove, prima al 39′ della ripresa esce in tempo ed anticipa Mastonunzio e poi allo scadere para un’insidiosa punizione di Venturim. La gara termina per 2 a 1 in favore dei padroni di casa che così tornano a credere nel primo posto, consci che ci sono ancora diverse partite e che i dorici difficilmente cadranno ancora. Prima caduta stagionale per l’Anconitana che si vede così rincorrere dalla Vigor Senigallia in classifica: con soli 6 punti di vantaggio ed altre 6 giornate davanti, i dorici non potranno permettersi altri passi falsi se vorranno raggiungere il traguardo della promozione diretta.

VIGOR SENIGALLIA: Minardi; Marzano, Guerra (Cuomo 38′ s.t.), Morganti, Magi Galluzzi, Vitali, Carbonari, Siena, D.Pesaresi, D’Errico, Cinotti (Sabbatini 18′ s.t.). A disp.: Morbidelli, Rosi, Candolfi, Rotondo, A.Pesaresi, Cuomo, Gresta, Sabbatini, Falcinelli. All. Massimiliano Guiducci.

ANCONITANA: Lori; Tomassini, Campione, Visciano, Mercurio, Trombetta, Piergallini (Astolfi 33′ s.t.), Marengo (Venturim 12’s.t.), Mastronunzio, Zaldua (Ruibal 12′ s.t.), Jachetta (Pucci 26′ s.t.). A disp.: Martiri, Colombaretti, Zagaglia, Fuglini, Astolfi, Bartolini, Venturim, Pucci, Ruibal.  All. Francesco Nocera.

TERNA ARBITRALE: Castelli Diego di Ascoli Piceno (Bellagamba di Macerata – Gasparini di Macerata).

RETI: 1′ p.t. D. Pesaresi, 9′ s.t.  M. Carbonari, 25′ s.t. M. Piegallini.

NOTE: spettatori 2 mila circa come all’andata.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X