facebook rss

Parco del Vallato chiuso
per la maxi operazione interforze

JESI - L'area passata al setaccio da polizia, carabinieri, polizia locale e unità speciali
Print Friendly, PDF & Email

Polizia e Carabinieri impegnati al parco del Vallato

di Talita Frezzi

Chiunque si è trovato a passare in via Mura Orientali oggi pomeriggio non ha potuto fare a meno di notare l’imponente dispiegamento di forze di polizia al parco del Vallato. E ancora sono lì, uomini e mezzi della Questura di Ancona, del Commissariato di Jesi, dei reparti speciali – le unità cinofile e gli agenti del Reparto Prevenzione Crimine di Perugia – ma anche i Carabinieri della Compagnia di Jesi e gli agenti della Polizia locale. Sono disseminati per il parco, ormai uno dei luoghi considerati “caldi” della città perché vi si annidano spacciatori e vandali. Raccogliendo l’input lanciato dal nuovo questore Claudio Cracovia che il 23 maggio aveva incontrato il sindaco Bacci promettendo una forte attenzione al parco, così oggi pomeriggio dalle ore 16 è scattata la maxi operazione interforze coordinata dalla Questura di Ancona. Chiuso il parco dai suoi principali punti di accesso: dall’ascensore di via Mura Orientali e in basso da via Donatori di Sangue, parcheggio Zannoni e via delle Setaiole. Un cordone di poliziotti e carabinieri impediva l’ingresso al parco, monitorato l’impianto di risalita.

Le unità cinofile della Questura in azione al parco del Vallato

Tutte le persone che transitavano nel grande giardino in uscita verso il centro o verso la parte bassa sono state sottoposte a identificazione e controllo. In azione due unità cinofile della Questura che hanno passato al setaccio le panchine, l’anfiteatro dei massi ai piedi della scalinata, l’area dei giochi e soprattutto la casetta dei camperisti, luogo privilegiato quest’ultimo per i tossici e i pusher. Diversi ragazzi, tutti stranieri e frequentatori abituali del Vallato, sono stati identificati. Un’operazione straordinaria che ha visto impegnate tutte le forze dell’ordine con l’obiettivo comune della sicurezza nel parco. Un dispositivo rinforzato che – coordinato sul posto dal dirigente del Commissariato dottor Mario Sica – ha certamente mostrato alla cittadinanza come le istanze già rappresentate e la necessità di una sicurezza percepita siano una priorità. I dati dei controlli, che stanno andando avanti, saranno resi noti nelle prossime ore.

Il Commissario Mario Sica, dall’impianto di risalita di via Mura Orientali, sta coordinando l’operazione al parco del Vallato

Le pattuglie ferme in via Zannoni

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X