facebook rss

Schianto auto moto,
16enne grave a Torrette
Polemiche sul semaforo rotto

JESI - Il giovane è stato soccorso in eliambulanza. Nel mirino il malfunzionamento del dispositivo tra viale del Lavoro e via San Giuseppe. Il Comune precisa: «L'incidente verosimilmente è stato determinato dall’imprudenza di uno dei due veicoli»
giovedì 13 Giugno 2019 - Ore 09:31
Print Friendly, PDF & Email


 

 

di Talita Frezzi

Un terribile incidente si è verificato verso le 9, a Jesi, al semaforo di viale del Lavoro-via San Giuseppe. Secondo una prima ricostruzione della dinamica, ora al vaglio della Polizia locale, un giovane di 16 anni di Camerata Picena in sella al suo motociclo (una Betamotor enduro 50) si è scontrato con una Fiat Panda condotta da una donna di 43 anni (P.Z. le iniziali).

Immediata la chiamata di soccorso al 118. Sul posto sono intervenuti i sanitari della Croce Verde, l’automedica del 118 e l’eliambulanza Icaro 01 da Torrette atterrata nello spazio antistante il bar “Why Not?”. Gravi le condizioni del centauro che era per fortuna cosciente ed è stato stabilizzato sul posto, poi trasferito in codice rosso al pronto soccorso dell’ospedale regionale di Torrette. E’ l’ennesimo incidente in pochi giorni per via dell’impianto semaforico non perfettamente sincronizzato. Enormi disagi al traffico, essendo quell’incrocio fortemente trafficato e di collegamento con il centro, ma soprattutto forti polemiche per il malfunzionamento del semaforo, problema di cui si è dibattuto nei giorni scorsi anche in sede politica e per il quale le varie forze d’opposizione hanno chiesto una risoluzione urgente.
E in seguito alle numerose polemiche legate al malfunzionamento dell’impianto semaforico, il Comune risponde.  «Al netto degli accertamenti in corso da parte della Polizia locale sulla dinamica dell’incidente, lo scontro di questa mattina all’incrocio tra viale del Lavoro e via San Giuseppe verosimilmente è stato determinato dall’imprudenza di uno dei due veicoli che ha attraversato l’intersezione quando non poteva – precisa l’amministrazione comunale in una nota – dunque il sinistro non dovrebbe essere stato causato dal mancato funzionamento della lanterna rossa nella palina semaforica di via San Giuseppe. Detto questo, l’amministrazione comunale è pienamente consapevole dell’urgenza di ripristinare la piena funzionalità dell’impianto ed ha già provveduto ad ordinare il materiale necessario per ripristinare il guasto». Da Palazzo insomma si prende coscienza di una problematica che, mesi fa, aveva riguardato un altro semaforo, quello all’incrocio tra via San Francesco e via Paladini, anche quello teatro di una raffica di incidenti. «Così come accaduto per il semaforo all’incrocio con via San Francesco e via Paladini, si tratta di materiale di non facile reperibilità, pertanto anche in questo caso saranno necessari alcuni giorni per averlo a disposizione e incaricare i tecnici di effettuare l’intervento – si legge ancora nella nota del Comune – per  raccomandare la massima prudenza ai conducenti dei veicoli che provengono da via San Giuseppe sarà fin da subito posta un’ulteriore segnaletica, fermo restando che quella finora utilizzata ha contribuito a generare una ulteriore prudenza e attenzione nell’attraversare l’incrocio».

(servizio aggiornato alle 17,59)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X