facebook rss

Guida Espresso 2020,
a Senigallia
i migliori ristoranti d’Italia

LE CONGRATULAZIONI del sindaco Mangialardi e del presidente della Regione Ceriscioli per i due chef stellati Mauro Uliassi e Moreno Cedroni. Ai loro locali sono andati i 'cinque cappelli', il punteggio massimo de ‘I ristoranti e i vini d’Italia 2020’
Print Friendly, PDF & Email

da sin. Moreno Cedroni, il sindaco Maurizio Mangialardi e Mauro Uliassi

 

Ai locali dei due chef stellati di Senigallia, Mauro Uliassi e Moreno Cedroni sono andati i cinque cappelli, il punteggio massimo della guida ‘I ristoranti e i vini d’Italia 2020’. Alla notizia, oggi, non sono mancate le congratulazioni del sindaco Maurizio Mangialardi: «Mauro e Moreno sono motivo di vanto e orgoglio per tutti noi» ha commentato il primo cittadino di Senigallia. “Uliassi” di Mauro Uliassi e “La Madonnina del Pescatore” di Moreno Cedroni si confermano quindi al vertice della top ten dei migliori ristoranti gourmet italiani.

L’ennesimo prestigioso e meritato successo «di due uomini umanamente e professionalmente straordinari,che con la loro arte culinaria, affermata eccellenza su scala internazionale, sono divenuti i veri e propri ambasciatori di Senigallia nel mondo. – sottolinea Mangialardi – A Mauro e Moreno, la cui presenza in città è per tutti noi fonte di vanto e orgoglio, esprimo non solo la nostra grande soddisfazione, ma anche il più sentito ringraziamento da parte della nostra comunità per quanto hanno fatto e continuano a fare per promuovere l’immagine di Senigallia e dell’intera regione Marche. Oltre alla valorizzazione della nostra tradizione, infatti, con loro è complessivamente cresciuta, soprattutto dal punto di vista della qualità, l’offerta enogastronomica cittadina, tanto che oggi Senigallia è riconosciuta dall’Unesco nello stretto novero delle Città creative proprio per quanto concerne la Gastronomia».

« Una bellissima notizia – ha aggiunto il presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli –  l’arte culinaria marchigiana è premiata ancora una volta». In Italia solo 10 ristoranti hanno ottenuto questo punteggio, e due di questi sono marchigiani.« Un grande onore per la nostra terra, che da tempo sta investendo in qualità e in accoglienza. Spero di incontrare prestoin Regione gli chef Uliassi e Cedroni perché la loro cucina è la migliore testimonianza della marchigianità» ha aggiunto Ceriscioli. La guida Espresso 2020 presentata ieri a Firenze ha poi attribuito a ben 19 ristoranti marchigiani da uno a tre cappelli, a conferma che le Marche sono terra del buon vivere anche grazie alla qualità del cibo e della cucina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X