facebook rss

Al Matelica il derby del Verdicchio,
Jesina battuta 3 a 1

SERIE D - I biancorossi si impongono al Carotti. Segnano Valenti e Bordo nel primo tempo, accorcia Cruz in apertura di ripresa, poi è Moretti nel recupero a mettere il punto esclamativo sui primi 3 punti in trasferta della stagione
domenica 20 Ottobre 2019 - Ore 17:41
Print Friendly, PDF & Email

 

Il selfie del Matelica a fine gara

 

Arrivano al Carotti di Jesi, nel “derby del Verdicchio”, i primi tre punti stagionali in trasferta per il Matelica. I biancorossi approcciano meglio la gara e vanno al riposo sopra di due reti (Valenti e Bordo), poi ad inizio ripresa subiscono il rigore che accorcia le distanze ma, nel finale, è il neo entrato Moretti a blindare un successo importantissimo, il primo di mister Colavitto sulla panchina matelicese.

Il tecnico Gianluca Colavitto con il diesse Miccola

Il vantaggio degli uomini di Colavitto arriva al 18esimo, Valenti entra in area dalla destra e con il mancino a girare supera il portiere locale. Otto minuti più tardi il raddoppio lo sigla Bordo, con una staffilata dai trenta metri che si spegne sotto il sette della porta difesa da Anconetani, che tre minuti più tardi si salva sulla semi rovesciata di Massetti. Gli ospiti sfiorano ancora il terzo gol con Severini (36′), ma il tiro in seguito ad una mischia in area finisce alto sopra la traversa. L’unico segnale di vita dei locali arriva a pochi secondi dal duplice fischio, Urbietis blocca il colpo di testa di Ballardini. La ripresa si apre nel peggiore dei modi per i biancorossi, Busi atterra Barchiesi e Cruz trasforma il penalty che riapre la contesa (52′). Poi è Barchiesi a far correre i brividi al Matelica, il tiro del dieci jesino sfiora il bersaglio grosso (57′). Gli uomini di Colavitto si riorganizzano, scampato il pericolo, ed è Croce su calcio di punizione a colpire in pieno la traversa ad Anconetani battuto (70′). Non ci stanno i padroni di casa, tocca ad Urbietis salvare il risultato su Cruz con un autentico miracolo (76′). La Jesina prova generosamente a trovare il pareggio ma scopre il fianco alle ripartenze del Matelica. Su una di queste, in pieno recupero, è Moretti a battere con un tocco di punta Anconetani e chiudere il match.

Il tabellino:

JESINA: Anconetani, Di Gennaro, Moricoli (41’s.t. Garbuglia), Nacciarriti, De Lucia, Maggioli, Ballardini, Errico (31’s.t. Paglialuna), Cruz, Barchiesi (15’s.t. Sapucci), Ciurlanti (18’s.t. De Rose). A disp.: Santarelli, Lucarini, Bernacchini, Telloni, Mosca. All.: Cuicchi- Carassai.

MATELICA: Urbietis, Visconti, A. Di Renzo, Massetti (20’s.t. Barbarossa), De Santis (4’s.t. Demoleon), Busi, Valenti, Bordo (14’s.t. Croce), Leonetti, Tomassini (29’s.t. Moretti), Severini. A disp.: Minerva, Demoleon, De Luca, S. Di Renzo, Croce, Barbarossa, Barbetta, Peroni, Moretti. All.: Colavitto.

TERNA ARBITRALE: Alessio Schiavon di Treviso (Gibin di Chioggia e Tomasi di Schio)

RETI: 18’p.t. Valenti, 26’p.t. Bordo, 7’s.t. Cruz (rig.), 49’s.t. Moretti

NOTE: ammoniti: Massetti, Cruz, Ballardini, Ciurlanti, Maggioli, Moretti, Valenti, Urbietis.

</

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X