facebook rss

Degrado urbano, foto-trappole
contro i ‘furbetti’ dei rifiuti

SENIGALLIA – Scatta la tolleranza zero verso chi abbandona in maniera incivile elettrodomestici e sacchi di immondizia
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

È in arrivo un vero e proprio giro di vite per i maleducati che a Senigallia abbandonano i rifiuti lungo la strada, nei campi e nei fossi. Dopo la fase di sperimentazione partita la scorsa estate, l’Amministrazione comunale è pronta ad attivare su tutto il territorio comunale una serie di cosiddette foto-trappole per stanare gli incivili che saranno colti a sporcare e a inquinare, in modo da poterli perseguire nei termini di legge. Si tratta di strumenti, collocati in modo da non essere scorti, saranno posizionati a rotazione nei luoghi dove maggiormente si verificano gli abbandoni di rifiuti in modo da immortalare la targa del veicolo del trasgressore.

«Purtroppo – afferma il sindaco Maurizio Mangialardi – nonostante la stragrande maggioranza dei cittadini usufruisca quotidianamente dei tre Centri ambienti comunali e del capillare ed efficiente servizio di raccolta differenziata porta a porta, c’è ancora chi si ostina ad abbandonare i rifiuti. Un’odiosa abitudine che spero possa ora cessare definitivamente. Infatti, la dislocazione nel territorio di queste nuove foto-trappole, che hanno dato risultati molto incoraggianti durante la fase sperimentale, ci consentirà di essere implacabili con i trasgressori. Questa decisione di andare verso la tolleranza zero non ha a che fare solo con la giusta e sacrosanta tutela del decoro urbano, ma anche con la necessità di difendere i nostri terreni da ogni possibile forma di inquinamento e di garantire la sicurezza dei nostri fossi e dei nostri corsi d’acqua, spesso intasati da ogni sorta di rifiuto, compresi grandi elettrodomestici come frigoriferi e lavatrici».

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X