facebook rss

In cerca di un’auto in vendita,
subisce una truffa da 15mila euro

SENIGALLIA - Denunciati due italiani che avrebbero fatto incappare un giovane in un raggiro per la compravendita di due veicoli
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

Pensava si poter fare un affare ma perde circa 15mila euro, cadendo i una traugga. Si tratta di un giovane senigalliese che, alla ricerca di un’auto , ha contattato nei giorni scorsi un commerciante che gli offriva una vettura di media cilindrata per circa 3mila euro. A tale offerta, si è aggiunta una proposta: se l’acquirente avesse sbordato altri 12mila euro avrebbe acquistato una supercar. Il giovane, auspicando un guadagno allettante ha consegnato al commerciante la cifra pattuita per comprare i due veicoli. Dopo solleciti su solleciti, la vittima si  è vista consegnare la vettura di media cilindrata, ma della supercar nemmeno l’ombra. Sollecitato il commerciante, a fronte dei 12mila euro versati, il giovane non ha ricevuto risposta. Prima ancora di comprendere di esser stato truffato, la vittima è stata fermata dagli agenti del commissariato di Senigallia e, sottoposto a controllo, risultavano la mancanza di revisione e assicurazione per l’auto appena acquistata. Il mezzo è stato sequestrato e il giovane sanzionato con una multa del valore di 2mila euro. Disperato, ha confessato di non avere più i soldi per pagare revisione e assicurazione. A quel punto si decideva a denunciare le persone con cui aveva proceduto all’affare. La polizia ha ricostruito l’episodio e i movimenti di denaro tra il giovane e i truffatori, riuscendo a risalire all’identità di due giovani italiani attivi nelle compravendite di auto anche dirette all’estero e con molte pendenze per reati predatori, truffa e falso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X