facebook rss

Paura alla stazione, resta
impigliato al treno con un braccio

PORTO SAN GIORGIO - Un uomo, poco dopo le 7 è rimasto impigliato a un convoglio in partenza direzione nord. Entrati in funzione i sistemi di sicurezza del treno. L'uomo è scappato e quando i sanitari della Croce azzurra sono arrivati sul posto, pochi istanti dopo, di lui non c'era già più traccia
Print Friendly, PDF & Email

(foto di repertorio)

di redazione CF

Attimi di panico questa mattina, poco dopo le 7, alla stazione ferroviaria di Porto San Giorgio. Un uomo, infatti, per cause ancora da accertare, è rimasto impigliato con un braccio sulla porta di un treno in partenza dallo scalo sangiorgese. Il treno era diretto verso nord e l’uomo, per una dinamica poco chiara, è rimasto impigliato con un braccio su una porta del convoglio in movimento.

Dinamica poco chiara, si diceva. E difficilmente da definire dal momento che non appena liberatosi, grazie ai sistemi di sicurezza del treno entrati in azione, l’uomo è scappato facendo perdere le proprie tracce. Una scena a cui hanno assistito diverse persone presenti in stazione, in attesa dei loro treni. E qualcuno, tra il panico e l’apprensione, ha lanciato l’sos alla centrale operativa del 118 di Ascoli Piceno. Così sul posto si è precipitata un’ambulanza della Croce azzurra di Porto San Giorgio, arrivata in un batter d’occhio. Ma quando i militi sono entrati in stazione, quell’uomo era giù scomparso.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X