facebook rss

Bilancio di previsione 2020
con investimenti
per welfare, sicurezza e scuola

CASTELFIDARDO - La manovra partecipata con i cittadini approderà nell'aula consiliare per l'approvazione a dicembre. L'assessore Foria: «Si lavora incessantemente per evitare ogni aumento della tassazione»
Print Friendly, PDF & Email

Sergio Foria

 

La manovra di bilancio di Castelfidardo andrà al voto in Consiglio comunale nel mese di dicembre, entro la scadenza naturale di fine anno, in modo tale da iniziare il prossimo esercizio nella pienezza della gestione e della disponibilità economica, «seguendo il virtuoso esempio che sta caratterizzando, per il terzo anno consecutivo, l’Amministrazione comunale» spiega l’assessore Sergio Foria. «Il percorso che porta alla redazione del principale strumento finanziario di programmazione è partito da lontano, – sottolinea Foria – seguendo la formula della democrazia diretta per condividere con la popolazione e i vari organismi di rappresentanza, comitati di quartiere, sindacati e associazioni, le scelte che incidono nel quotidiano. Chiare le linee guida. Si lavora incessantemente per evitare ogni aumento della tassazione e per mantenere alto e garantire tutti gli stanziamenti per il sociale, la sicurezza e il mondo della scuola» dice l’assessore, spiegando come ci si stia adoperando anche per «rimodulare e implementare gli investimenti per le manutenzioni ordinarie e straordinarie (sfalci, parchi e giardini, scuole, ecc.) con una più attenta attività di programmazione degli interventi. Verrà pienamente reintegrato tutto il personale comunale, ridottosi a causa dei pensionamenti, al fine di assicurare il mantenimento di tutti i servizi e in particolare implementando di una unità il personale al settore lavori pubblici Per quanto riguarda il Cimitero, con l’amministratore della Società Partecipata Pluriservizi, si stanno completamente riorganizzando le attività, compresa la manutenzione ordinaria e straordinaria del cimitero stesso».

Nella fase propedeutica del bilancio partecipativo che ha riunito un gruppo di cittadini con la tecnica dell’open space technology, sono in effetti emerse idee ed istanze volte al completamento di alcune opere e al sostegno dell’attività dei quartieri. Una delle proposte elaborate e poste alla valutazione dell’Amministrazione comunale, riguarda l’integrazione in zona Figuretta, nella zona attigua al campetto di basket in corso di costruzione, nato proprio dal bilancio partecipativo dello scorso anno, di una casetta ecologica in legno attrezzata con bagni e spogliatoi al servizio di tutti gli abitanti, ambiente che potrebbe essere destinato anche ad ospitare una nuova sede del comitato di quartiere. «La seconda progettazione – rposegue l’assessore –  verte invece sulla richiesta di aiuti di natura economica o in termini di fornitura di attrezzatura per l’organizzazione di feste, sagre ed eventi di quartiere, bruscamente ridotti negli ultimi tempi, soprattutto a causa delle nuove stringenti normative in tema di sicurezza. Il gruppo di lavoro ha concretamente suggerito l’acquisto di una cucina mobile, di una serie di gazebo di diverse misure e di un nuovo palco a norma, da mettere a disposizione dei quartieri in base ad un regolamento di utilizzo e custodia».

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X