facebook rss

Sessantesimo dell’Avis Castelfidardo,
il gesto esemplare del sindaco Ascani

RICORRENZA importante quella che sarà celebrata domenica nella città della fisarmonica. Il primo cittadino ha voluto partecipare diventando donatore di sangue
Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco Roberto Ascani all’Avis

Domenica prossima 24 novembre, l’Avis Castelfidardo celebrerà la tradizionale festa del donatore che coincide con i 60 anni dalla fondazione. Quella della sezione di Castelfidardo, intitolata al dott. Loris Baldelli che unitamente al dott. Enrico Rita e altri fu tra i promotori, è una storia bella di impegno sociale e umano, di sensibilizzazione della cittadinanza e di tante persone che, pur tra difficoltà e ostacoli, hanno risposto con il cuore a quell’idea nata nel ’59. Una ricorrenza importante, da sottolineare, che ha spinto il sindaco Roberto Ascani a compiere un gesto che parla più di mille parole, quello di donare sangue. «Alla fine anch’io ce l’ho fatta. Erano almeno 10 anni che mi dicevo:”… la prossima volta vado a donare…“. Grazie ad Avis Castelfidardo per avermi dato questa grande gioia. Ci vediamo domenica alla 60′ Festa del donatore» ha scritto il primo cittadino postando la foto al centro Avis. Il programma della giornata della festa del donatore prevede la cerimonia di deposizione dei fiori al monumento del donatore all’ingresso del civico cimitero alle ore 9.00, la celebrazione della Santa Messa in Auditorium San Francesco dove si svolge a seguire la premiazione dei donatori più assidui e il conferimento delle borse di studio innanzi le autorità istituzionali e civili: il dott. Luca Ciniero, responsabile centro di raccolta, il sindaco Ascani e il presidente della sezione locale Avis Giordano Prosperi.

Che il 60° anniversario sia un momento speciale, lo sottolinea l’impegno del locale Circolo Filatelico e Numismatico “Federico Matassoli” che ha chiesto e ottenuto per l’occasione da Poste Lussemburghesi l’emissione di un francobollo dedicato a Loris Baldelli, e a Poste Italiane un annullo figurato per la giornata. Saranno apposti su una cartolina-ricordo dell’evento, che verrà regalata dal direttivo a ogni socio della sezione. All’interno dell’Auditorium sarà inoltre possibile ammirare una collezione filatelica a tema, del barese Sergio De Benedictis, intitolata “Donare il sangue è donare la vita!”: una goccia vitale raccontata da valori dentellati e da reperti postali. Un motivo in più per non mancare.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X