facebook rss

San Silvestro a Jesi, il Comune:
«Festeggiate senza eccessi»

MULTE fino a 160 euro previste del regolamento comunale per chi spara petardi in luoghi pubblici e privati dove si svolgono manifestazioni
Print Friendly, PDF & Email

 

Il 2019 è ormai agli sgoccioli, il 2020 è alle porte. In occasione della notte di San Silvestro, l’Amministrazione comunale di Jesi invita i cittadini a festeggiare il nuovo anno senza eccessi. «In particolare si ricorda che, in base al Regolamento di Polizia Urbana, “…. è tassativamente vietato far esplodere botti, petardi di qualsiasi tipo o fare spari in qualsiasi modo… in tutti i luoghi coperti o scoperti, pubblici o privati, dove si svolgono manifestazioni di qualsiasi tipo… e in tutte le vie, piazze ed aree pubbliche o di uso pubblico, ove transitano o siano presenti delle persone…” ». La sanzione prevista è pari a 160 euro.

Sostieni Cronache Ancona

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Ancona lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Ca impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597
CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A
Intestatario: CM Comunicazione S.r.l
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page