facebook rss

Una Festa delle Donne
«di forza e di consapevolezza»

CAMERANO - Il sindaco Annalisa Del Bello e la sua amministrazione comunale hanno voluto dedicare un momento di riflessione sull'universo femminile, quest'anno senza abbracci e baci nel rispetto delle misure di prevenzione per fermare i contagi da Coronavirus
Print Friendly, PDF & Email

Mimose, simbolo dell’8 marzo, Festa della donna (foto Giusy Marinelli)

 

«Le pubbliche manifestazioni sono annullate e il ritrovo di più persone sconsigliato in questi giorni di prevenzione del contagio. Abbiamo però tempo per riflettere e in questo 8 marzo possiamo dedicare uno momento al ricordo dell’unicità delle donne. In 150 anni le donne sono entrate, in gran parte del mondo, a far parte della storia da Protagoniste: hanno conquistato il diritto al voto, hanno ottenuto che il sistema legislativo tutelasse alcune (purtroppo non tutte ancora) loro priorità e bisogni, hanno cambiato la cultura delle proprie società, partendo da una rivoluzione che dall’individuale è divenuta collettiva. Oggi il nostro paese non può che pensarsi anche al femminile». E’ un 8 marzo particolare quello che vivono oggi anche le Marche per le restrizioni imposte per limitare i contagi da Coronavirus.

Il sindaco di Camerano, Annalisa Del Bello, stamattina in Prefettura

Il Comune di Camerano, guidato dalla sindaca Annalisa Del Bello, vuole però però dedicare un pensiero all’universo femminile che ha contribuito a regalare «straordinari traguardi ha regalato all’Italia, impossibili da elencare tutti: nelle scienze, nella pedagogia, nel lavoro, nella cultura, nell’arte, nella letteratura, nello sport…etc. Le donne – sottolinea la nota dell’amministrazione comunale di Camerano – non sono più cittadine di serie B come lo erano fino a pochi decenni fa. Non dimentichiamolo mai e ringraziamo tutte le donne che si sono adoperate per questo epocale cambiamento. Certo, molta è la strada ancora da percorrere per una piena e tangibile parità di opportunità e di pieni diritti, per una società che rifiuta a gran voce la violenza di genere; un obiettivo da raggiungere tutte e tutti assieme! In questi giorni, non possiamo dirlo con un bacio, con un abbraccio, ma certo possiamo dirlo con un fiore. Buon 8 marzo, di forza e di consapevolezza a tutte le Donne».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X