facebook rss

Comune e Caritas uniscono le forze
a tutela di anziani e malati

SENIGALLIA - E' l'obiettivo del protocollo d'intesa firmato questo mattina nell'ambito delle iniziative volte a contrastare il contagio da Covid 19
Print Friendly, PDF & Email

 

Un accordo che mira a potenziare il servizio “Ridiamo vicinanza” con il quale la Caritas si è dotata di una modalità di intervento per assistere la popolazione anziana, sola o in quarantena, nelle prime necessità come fare la spesa, acquistare farmaci, ritirare ricette mediche, ma anche per una telefonata di compagnia. E’ il protocollo d’intesa firmato tra la Caritas e il Comune di Senigallia, sottoscritto questa mattina dal sindaco Maurizio Mangialardi e dal direttore della Caritas Giovanni Bomprezzi, per dare sostegno alla popolazione anziana e ai malati per aiutare insieme, dare sostegno ed essere vicini, a coloro che nell’emergenza dovuta all’espandersi del virus Covid-19 necessitano di assistenza. Ma come funziona? Chiamando il numero verde 800.768020, un operatore raccoglierà la richiesta e contatterà un volontario per svolgere il compito richiesto. Il volontario sarà riconoscibile mediante le indicazioni fornite al telefono dal richiedente. Ovviamente la consegna a domicilio del materiale sarà effettuata rispettando le regole di prevenzione del contagio. Il servizio è attivo dalle ore 8 alle ore 20 per i residenti nella Diocesi di Senigallia. «Con la Caritas – afferma il sindaco Mangialardi – abbiamo già proficuamente collaborato in occasione dell’alluvione del 2014 e gestiamo quasi quotidianamente alcune problematiche sociali presenti nel territorio comunale. Ci è sembrato dunque naturale creare questa nuova sinergia che mette al centro i bisogni delle persone più deboli – conclude – riempiendo di contenuti, valori come coesione sociale e solidarietà. Grazie dunque alla Diocesi di Senigallia, alla Caritas e ai suoi meravigliosi volontari».
(Al. Big.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X