facebook rss

Liste civiche al governo: «Finanziare
la spesa corrente dei Comuni»

COVID 19 - La richiesta, inviata via pec anche all'Anci, propone l'utilizzo degli avanzi di amministrazione destinati a spese di investimento senza vincoli
Print Friendly, PDF & Email

Dino Latini (in piedi) nella sede delle Liste civiche Osimo che fanno parte delle Liste Civiche Marche

 

 

«Occorre destinare le poste di bilancio destinate agli investimenti, al finanziamento di spese correnti di bilancio, nonché la possibilità di utilizzare gli avanzi di amministrazione destinati a spese di investimento e la parte disponibile del medesimo avanzo a finanziamento di spese correnti senza alcun vincolo». E’ questa la richiesta che le Liste civiche Marche hanno avanzato al governo nazionale, con una missiva inviata ieri via pec, «affinché – si legge in una nota dei movimenti civici – con un decreto ministeriale si autorizzi i Comuni ad utilizzare le spese destinate agli investimenti alle spese correnti. Riteniamo che con questa modalità i Comuni andranno a gravare meno sulle finanze del Governo ed allo stesso tempo potranno, in autonomia, agire subito e dare risposte concrete ed immediate alle tante famiglie, imprese, commercianti che oltre al dramma sanitario vivono l’angoscia economica». La missiva è stata inviata per conoscenza anche all’Anci Nazionale e all’Anci Marche affinché anche loro possano portare avanti questa importante istanza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X