facebook rss

Manca da casa da due giorni,
80enne scomparso a Favalanciata

ACQUASANTA TERME - Dell'uomo non si hanno notizie da venerdì e le squadre di ricerca stanno setacciando la zona, ancora senza esito. Ha trascorso le notti all'aperto
Print Friendly, PDF & Email

Grande apprensione in tutto il territorio acquasantano per un uomo di 80 anni di cui si sono perse le tracce da venerdì. Due notti fuori di casa, quindi, che fanno temere per la sua vita e preoccuppano non poco i familiari e tutte le persone che in queste ultime quarantott’ore si stanno prodigando per ritrovarlo.

L’80enne abita a Favalanciata, frazione di Acquasanta, dove vive da solo. Vicino alla sua abitazione c’è quella del fratello il quale, come fa di soolito, anche venerdì gli aveva portato la spesa lasciandogliela fuori dall’uscio. Poi, più tardi, quando ha notato che le buste erano ancora lì e nessuno le aveva prese, si è allarmato ed ha controllato in casa e nei paraggi. Ma del fratello nessuna traccia.

A quel punto sono scattati i soccorsi, e si sono subito messi in moto i Vigili del fuoco di Ascoli (sono intervenuti anche i colleghi di Macerata) con la squadra TAS (Topografia applicata al soccorso), il Soccorso Alpino, i Carabinieri e i Carabinieri Forestali.

I soccorritori si sono organizzati dand il via alle ricerche, anche con il supporto delle unità cinofile. Le ricerche sono proseguite per l’intera giornata di venerdì e, quello che preoccupa maggiormente, anche per due notti. Le temperature dopo il tramonto si abbassano di parecchio, quindi si teme per la sorte dell’uomo.

L’anziano era una persona molto riservata, un abitudinario che trascorreva le sue giornate nel castagneto e nei terreni di sua proprietà. Le ricerche si sono concentrate infatti proprio in quei luoghi ma di lui, finora, non ci sono tracce. Tra coloro che stanno seguendo la vicenda minuto per minuto, anche il sindaco di Acquasanta, Sante Stangoni, il quale si tiene costantemente in contatto con le forze dell’ordine e le squadre di ricerca per conoscere gli sviluppi della sutuazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X