facebook rss

Riaprono la Rotonda a mare
e la biglietteria de La Fenice

SENIGALLIA - Da domani saranno accessibili anche i campi da tennis delle Saline e avrà inizio la stagione balneare. Ecco le regole per andare sulla spiaggia libera
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

 

A partire da questo fine settimana la Rotonda a mare e la biglietteria del teatro La Fenice riapriranno al pubblico. Lo fa sapere il Comune di Senigallia. Per quanto concerne la Rotonda, le aperture in calendario, che riguardano in tutti i casi la parte esterna della struttura, sono quelle del 30 e 31 maggio, e del 2, 6 e 7 giugno: la mattina dalle ore 10,30 alle ore 12,30, e il pomeriggio dalle ore 16,30 alle ore 20. A partire dal 13 giugno, poi, scatterà l’apertura giornaliera dalle ore 18 alle ore 24. Per accedervi in sicurezza l’accesso sarà contingentato per garantire le distanze previste dalla normativa e si dovrà seguire un percorso obbligato sia in entrata che in uscita. La biglietteria del teatro La Fenice, invece, riaprirà i battenti dal 29 maggio e resterà aperta tutti i venerdì e sabato, dalle ore 17 alle ore 20. L’ingresso sarà consentito ad una sola persona alla volta, mentre le persone in coda saranno tenute a osservare il mantenimento della distanza di sicurezza di almeno un metro nell’area immediatamente esterna. Infine, dopo la pista di atletica e il Pattinodromo, da sabato 30 maggio riapriranno anche i campi da tennis delle Saline secondo il consueto orario stagionale.

Da domani torna il libero invece l’accesso alle spiagge libere di Senigallia. Sulla scia degli ultimi interventi normativi di governo e Regione Marche, si ricorda che è vietato creare situazioni di affollamento ed è obbligatorio mantenere il distanziamento sociale interpersonale di almeno un metro in ogni situazione: sull’arenile, durante la balneazione, sulle scogliere e in prossimità di docce e servizi igienici. Sono vietati tutti i giochi di gruppo, mentre gli ombrelloni devono essere posizionati a una distanza di almeno cinque metri da un palo all’altro. Ciascuno di essi deve essere utilizzato da una famiglia o da quattro persone provenienti da nuclei familiari diversi. Inoltre, lettini, sdraie e teli da mare devono essere posizionati a una distanza di sicurezza di almeno due metri. Inoltre, per garantire le massime condizioni di igiene e sicurezza, quest’anno non sono stati installati i gazebo per il deposito delle attrezzature balneari, le quali, dunque, andranno rimosse dalla spiaggia dopo il tramonto. È vietato restare in spiaggia dalle ore 00 alle ore 6. Non potrà accedere alla spiaggia libera chi è sottoposto a provvedimento di quarantena, chi si trova in presenza di sintomi influenzali o con temperatura corporea superiore ai 37,5°C, e chi proviene da aree di focolai epidemici segnalate dal ministero della Salute. Resta invariato l’invito ad attenersi scrupolosamente a tutte le misure riguardanti la cura dell’igiene personale e l’educazione nei confronti dei propri vicini. I genitori devono altresì vigilare sul rispetto delle norme comportamentali da parte dei propri figli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X