facebook rss

Cerimonia di consegna
della Costituzione ai 18enni

JESI - Nella fase 2 dell'emergenza sanitaria domani mattina si svolgerà al teatro Pergolesi l'evento che era stato rinviato durante il lockdown e sarà partecipato da un centinaio di ragazzi del 2002
Print Friendly, PDF & Email

Il teatro Pergolesi (foto Giusy Marinelli)

 

 

L’emergenza Covid aveva impedito di organizzare il 2 giugno scorso, Festa della Repubblica, la tradizionale cerimonia di consegna di una copia della Costituzione Italiana a tutti i giovani che nel corso dell’anno compiono la maggiore età. Ma ora che i teatri sono stati riaperti, l’Amministrazione comunale ha ritenuto importante recuperare l’iniziativa, pur con il distanziamento sociale che le nuove norme richiedono.«E così domani mattina (venerdì 19), alle ore 11, presso il teatro Pergolesi, saranno un centinaio i ragazzi del 2002 che rappresenteranno tutti i loro coetanei all’evento organizzato proprio per rimarcare i diritti ed i doveri che la Carta costituzionale riconosce in capo a chi diventa maggiorenne.- ricorda una nota del comune di Jesi – L’incontro si aprirà con il saluto del sindaco Massimo Bacci e l’intervento di Virginia Barchiesi, la giovane jesina che frequenta il Liceo Classico insignita recentemente del titolo di Alfiere della Repubblica da parte del capo dello Stato Sergio Mattarella. Fondatrice del gruppo “Younicef – Young for Unicef” della regione Marche, a Virginia Barchiesi è stato attribuito il prestigioso titolo “per l’impegno profuso in difesa dei diritti dei bambini migranti e dei giovani rifugiati, per la ricerca e la promozione di un linguaggio che cancelli i pregiudizi e aiuti l’inclusione”.

Tra le opportunità che la maggiore età riconosce ai giovani, vi è anche quella di donare il sangue. E l’occasione sarà evidenziata da Bruno Dottori, presidente dell’Avis di Jesi, che avrà così la possibilità di spiegare alle ragazze ed ai ragazzi presenti l’importanza di questo gesto». Proprio nel rispetto delle nuove norme, le copie della Costituzione non saranno consegnate a mano, ma i giovani le troveranno già a disposizione ai loro posti (a tutti gli altri saranno spedite per posta). Vi sarà dunque solo la consegna di una copia ad un diciottenne che simbolicamente rappresenterà tutti i suoi coetanei. Concluderà la manifestazione l’intervento del vicesindaco e assessore alla cultura Luca Butini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X