facebook rss

Chiedono offerte per conto
di un’associazione sordomuti:
due 30enni allontanati dalla Polizia

SENIGALLIA - Le segnalazioni al 113 ed i filmati registrati dalle spycam del centro commerciale al Cesano hanno permesso ai poliziotti di risalire all'identità dei due giovani che raccoglievano soldi per la fantomatica onlus e di chiedere per loro il provvedimento al questore
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

 

Truffa dei sordomuti: bloccati e  allontanati da Senigallia due giovani rumeni. Alla centrale del 113 nei giorni scorsi erano arrivate numerose segnalazioni da parte di cittadini e commercianti che segnalavano la presenza di due soggetti che, in zona prossima al centro commerciale sito al Cesano, mostrando alcuni documenti, chiedevano una donazione ad una fantomatica associazione di volontariato dedita ad attività di assistenza per giovani con disabilità. Gli agenti della Squadra Volante del Commissariato di P.S. di Senigallia si è portata immediatamente sul luogo segnalato per individuare i soggetti segnalati. Quando i poliziotti sono giunti al centro commerciale, il personale di vigilanza ha raccontato che due giovani, nel pomeriggio, in zona prossima all’ingresso, avevano avvicinato i clienti e, affermando di raccogliere delle donazioni per conto di una associazione di persone sordomute, avevano chiesto del denaro. Richieste effettuate in modo insistente, tant’è che giungevano lamentele per il comportamento dei due a cui alcuni clienti, impauriti, avevano effettivamente dato del denaro.

Alla luce dei fatti narrati e delle testimonianze raccolte, gli agenti hanno acquisito le immagini del sistema di videosorveglianza e, nel ricostruire le condotte dei due soggetti, sono riusciti a risalire al veicolo con cui questi erano giunti presso il parcheggio e poi si erano dileguati in direzione Fano. Dagli accertamenti, il personale della Polizia risaliva alle persone che avevano in uso il veicolo e che risultavano corrispondere proprio a coloro i quali avevano posto in atto la condotta truffaldina. I due risultavano essere entrambi di nazionalità rumena, P.C. e S.A.T., di 30 anni, da tempo presenti in Italia. Tra l’altro le verifiche facevano emergere che gli stessi si erano resi responsabili di tale tipologia di reato, fingendo di raccogliere del denaro per finalità benefiche a favore di persone sordomute, in altre occasioni ed in diverse zone del territorio italiano, dove venivano deferite all’autorità giudiziaria. Accertata, dunque, la condotta dei due soggetti e tenuto conto anche della gravità del fatto, i poliziotti del Commissariato di Senigallia procedevano con le attività finalizzate all’emissione del provvedimento del Questore di allontanamento dal territorio dl comune di Senigallia per tre anni di entrambe le persone individuate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X