facebook rss

Sorpresa a rubare in un negozio:
denunciata una 40enne

SENIGALLIA - La donna è stata incastrata dai filmati delle telecamere della videosicurezza e dalla testimonianza del personale del punto vendita. Ieri i poliziotti del Commissariato hanno anche richiesto il foglio di via per due giovani straniere
Print Friendly, PDF & Email
polizia senigallia

Una pattuglia della Polizia di Senigallia

 

 

Con l’avvio della stagione estiva ed il conseguente aumento di presenze in città, il personale del Commissariato di P.S. di Senigallia è stato impegnato in mirati servizi di contrasto ai reati predatori. Tali servizi sono stati effettuati anche in coincidenza con la giornata del giovedì allorché si tiene il mercato cittadino che vede la presenza di numerose persone. In questo ambito , gli agenti sono stati chiamati ad intervenire nella tarda mattinata poiché veniva segnalata la presenza di due giovani donne che si mischiavano tra la clientela con fare sospetto. Gli agenti effettuavano un’attenta perlustrazione della zona di piazza Garibaldi e vie limitrofe ed infine riuscivano ad individuarle in prossimità della stazione ferroviaria. Qui le due donne, alla vista degli agenti, tentavano di entrare velocemente verso la biglietteria ma venivano raggiunte dai poliziotti che le bloccavano.

Le due donne, D.J.R. di 19 anni e S.N.V. di 18 anni, entrambi native della Spagna e di etnia rom, corrispondevano alla descrizione che i cittadini avevano fornito agli agenti. Le due donne risultavano avere numerose pendenze penali poiché più volte ritenute responsabili di fatti predatori sia furti in abitazione che borseggi in luoghi affollati; tant’è che le due donne oltre ad esser state denunciate risultavano essere state allontanate da diversi comuni d’Italia, specie del nord. Pertanto, gli agenti procedevano al controllo senza trovare alcuna refurtiva ma considerato l’atteggiamento delle due donne, i precedenti delle stesse e l’assenza di validi motivi per permanere in città, gli agenti notificavano i provvedimenti finalizzati al divieto di ritorno nel comune di Senigallia per anni tre.

Nella medesima giornata gli agenti del Commissariato di Polizia dopo essere intervenuti qualche giornata fa all’interno di un negozio di articoli per la persona, acquisivano le immagini del sistema di videosorveglianza poiché il personale aveva notato che una donna aveva prelevato diversi prodotti per un valore di circa 100 euro senza effettuare il pagamento e riuscendo poi ad allontanarsi. Acquisite le immagini e raccolte le dichiarazioni del personale, gli agenti risalivano all’autrice del furto che risultava essere una donna, 40enne, della provincia di Senigallia, con numerosi precedenti per reati contro il patrimonio . La donna veniva dunque deferita all’autorità giudiziaria per il reato di furto aggravato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X