facebook rss

Ponte danneggiato sulla Ss 76, riaperta
in tempi record la bretella Jesi Est

SUPERSTRADA di nuovo percorribile, dopo il ponte danneggiato dal tir, senza più passaggi dei camion dentro la città
Print Friendly, PDF & Email

La bretella di Jesi Est riaperta in tempo record dopo il danneggiamento del ponte

 

In tempi record l’Anas aperto la nuova bretella a Jesi Est, dopo lo stop al traffico per il ponte danneggiato da un camion nelle scorse settimane, permettendo di rendere di nuovo percorribile la superstrada senza più passaggi dei camion dentro la città. Anas ha aperto al traffico, in anticipo sui tempi previsti, la rampa provvisoria sulla SS76 “della Val d’Esino” (direttrice Perugia-Ancona) in corrispondenza dello svincolo di Jesi Est. La nuova rampa – si legge in una nota – consente al traffico in direzione Ancona di uscire e rientrare in corrispondenza dello svincolo di Jesi est, eliminando la deviazione di oltre 10 chilometri sulla viabilità locale. Va avanti intanto anche la progettazione dei lavori di ripristino del sottopasso danneggiato che dovrà essere demolito e ricostruito. La durata dell’intefventi è al momento stimata in circa sei mesi. Ora così come avveniva in direzione Ancona-Roma, con la soluzione temporanea  anche in direzione Roma-Ancona il traffico viene convogliato nei due svincoli di uscita e di ingresso di Jesi Est, senza più obbligo di uscita anzitempo a Jesi Ovest ed ingresso nel centro abitato per riprendere la superstrada a Monsano dopo 12 chilometri di strade comunali. «Ringrazio l’Anas per lo straordinario lavoro – ha sottolineato il sindaco Massimo Bacci – ed il Prefetto per l’attenzione prestata affinché i disagi per Jesi terminassero al più presto. Bene così».

 

Caos traffico su Ss 76, Bacci al prefetto: «Va chiusa ai tir da Fossato di Vico»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X