facebook rss

Elezioni regionali - risultati in tempo reale

‘Con la maschera,
ma a bocca aperta’:
racconto della quarantena

JESI - L'iniziativa è in programma per domani pomeriggio, all'aperto, nella piazzetta davanti al Centro Studi Libertari "Luigi Fabbri"
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Con la maschera, ma a bocca aperta’ è questo il titolo dell’iniziativa che si terrà domani, sabato 25 luglio, all’aperto, nella piazzetta davanti al Centro Studi Libertari “Luigi Fabbri” di Jesi, in Via Pastrengo 2. «Dalle 17.30 verranno esposti dati e testimonianze dalla e sulla quarantena appena passata, ma non solo. – fa sapere in una nota il Fai, sezioni “M. Bakunin” di Jesi e “F. Ferrer” di Chiaravalle – Attraverso pannelli informativi e con chi avrà il piacere di fermarsi si avrà l’occasione di presentare una serie di dati raccolti sul lavoro, le diseguaglianze e le fragilità sociali, evidenziate soltanto ulteriormente da questa pandemia. Non ci si ammala e non si muore tutti alla stessa maniera, così come non si avranno a disposizione le stesse risorse per affrontare il prossimo periodo. La disoccupazione, la perdita di lavoro o la mancata retribuzione della cassa integrazione stanno rendendo ancor più netta questa cesura sociale. Per questo consideriamo che la condivisione di dati, ed esperienze, come avremo occasione di fare il prossimo sabato pomeriggio, sia fondamentale per chi non ha altre risorse al di fuori dell’uguaglianza nelle diversità che da sempre contraddistinguono gli sfruttati, gli ultimi, una categoria, cui ci sentiamo di appartenere». Nel rispetto delle misure anti-Covid, verrà rispettato il distanziamento fisico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X