facebook rss

Elezioni regionali - risultati in tempo reale

Scritte ingiuriose contro la Lega:
esposto per individuare i vandali

LORETO - Sono comparse, in piena campagna elettorale per le Comunali e le Regionali, su una pensilina alla fermata dell'autobus. Gli attivisti del Carroccio ricordano che il loro partito è nato con i valori dell’antifascismo. Già richiesti i filmati delle spycam
Print Friendly, PDF & Email

Le frasi ingiuriose scritte con la vernice spray sulla pensilina degli autobus di Loreto

 

Scritte ingiuriose sulla pensilina dell’autobus. A denunciare l’atto vandalico la Sezione di Loreto della Lega Salvini Premier che presenterà un esposto penale per far luce sulla vicenda. A settembre la città mariana è chiamata alla urne per legerre il nuovo sindaco oltre che per scegliere il presidente della Regione Marche.  «Vile gesto ai danni di beni della collettività perpetrato nella notte del 7 agosto da sconsiderati teppisti di strada. Con il favore delle tenebre essi hanno imbrattato con scritte deliranti a vernice rossa la parete di una pensilina della fermata dell’autobus a Loreto, accusando di fascismo la formazione politica della Lega, realtà emergente per le prossime elezioni amministrative nel Comune mariano, dimenticando tuttavia la tradizione della Lega per Salvini Premier, nata con i valori dell’antifascismo e che “promuove e sostiene la libertà e la sovranità dei popoli a livello europeo” come recita il proprio Statuto. La Sezione di Loreto Lega per Salvini Premier condanna tale gesto esecrabile ed abbietto, architettato ed eseguito da menti lontane anni luce dal concetto di democrazia e preannuncia azioni giudiziarie verso i colpevoli, che saranno certamente individuati dalla visione delle telecamere di sorveglianza del Comune ad opera della Polizia giudiziaria, alla quale è già stato rivolto l’invito per la conservazione dei filmati».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X