facebook rss

Polveri sottili, Jesi blocca
la circolazione dei vecchi diesel

INQUINAMENTO - L'ordinanza entrerà in vigore venerdì prossimo e durerà fino al 31 dicembre. Nel corso del 2020 si è superato per 15 volte il valore limite giornaliero delle Pm10
Print Friendly, PDF & Email

Traffico sulla Ss 76 in entrata verso Jesi (foto d’archivio)

Polveri sottili in aumento: Jesi blocca la circolazione dei vecchi diesel per due giorni a settimana.  La circolazione sarà interdetta il lunedì e venerdì a fasce orarie. L’ordinanza entrerà in vigore venerdì prossimo 27 novembre e durerà fino al 31 dicembre. Il provvedimento è stato adottato dopo che, sulla base delle verifiche della centraline di rilevamento delle polveri sottili, a Jesi si è superato nel corso di questo 2020 per 15 volte il valore limite giornaliero fissato in 50 microgrammi per metro cubo.

«La legge prevede sforamenti per un massimo di 35 giorni l’anno – riocrda una nota del Comune di Jesi – e per questo l’Amministrazione comunale, nel rispetto dei “Provvedimenti per la riduzione della concentrazione delle polveri sottili PM10 in aria ambiente”, ha disposto in via precauzionale questa prima azione che interesserà il territorio urbano. Dunque il lunedì ed il venerdì, dalle ore 8.30 alle ore 12.30 e dalle ore 14.30 alle ore 18.30, la circolazione sarà interdetta ai veicoli diesel pre euro, euro 1 ed euro 2 sprovvisti di filtro antiparticolato (compresi ciclomotori e moto pre euro). Per i veicoli commerciali leggeri, quelli con un peso inferiore ai 35 quintali, la limitazione si ferma ad euro 1. Nell’ordinanza – consultabile sulla rete civica – sono indicate tutta una serie di eccezioni per categorie (forze dell’ordine, medici, mezzi di pronto intervento vari, ecc.) che avranno libera circolazione anche nelle fasce orarie indicate».

Polveri sottili: sforamenti ad Ancona, Chiaravalle, Falconara e Jesi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X