facebook rss

Verso il varo del Piano urbano
della mobilità sostenibile

JESI - Il nuovo strumento tecnico assorbirà i principi degli attuali Piano urbano del traffico, del trasporto pubblico e il biciplan. Dopo il passaggio in commissione consiliare e prima di essere adottato dalla giunta, sarà presentato ai cittadini, alle associazioni, ai portatori di interesse
Print Friendly, PDF & Email

L’assessore Cinzia Napolitano

 

 

Dando seguito ad uno degli obiettivi più qualificanti del programma di mandato, approda giovedì prossimo in commissione consiliare – primo passaggio di quello che si svilupperà poi con un ampio confronto pubblico – il Piano urbano della mobilità sostenibile del Comune di Jesi, una sorta di architrave che fissa i criteri e le linee guida di tutti i vari strumenti che regolano i flussi di città: il piano urbano del traffico, il piano del trasporto pubblico, il biciplan. oggi completamente scollegati l’uno dall’altro. «Una scelta strategica importante – spiega l’assessore Cinzia Napolitano – che ho fortemente voluto e che cambia l’impostazione generale sulla mobilità di Jesi dove i vari Piani previsti dalle norme non saranno più slegati ed autonomi come lo erano in passato, ma armonizzati attraverso un indirizzo comune. Il Piano urbano della mobilità sostenibile è obbligatorio per i Comuni sopra i 100 mila abitanti e facoltativo per quelli sotto tale soglia. Il fatto che lo abbiamo voluto proporre, con il supporto di uno studio di progettazione specializzato, conferma la nostra volontà di cambiare prospettiva, di guardare avanti, di arrivare, attraverso la mobilità sostenibile, ad una sostenibilità ambientale data da minori emissioni, minori inquinanti, minori rumori ed un complessivo aumento della qualità della vita».

Il Piano non dà prescrizioni, ma suggerisce una serie di scenari che l’Amministrazione comunale dovrà poi approfondire con progetti di dettaglio. Tra questi la modifica di itinerari, la classificazione di alcune strade, la creazione di zone 30 e di piste ciclabili, l’istituzione di percorsi pedonali protetti, una nuova impostazione del trasporto pubblico. Dopo il passaggio in commissione consiliare di giovedì – che sarà possibile seguire in streaming sul sito internet del Comune – il Piano verrà presentato ai cittadini, alle associazioni, ai portatori di interesse e, una volta adottato dalla Giunta, sarà pubblicato sulla rete civica per raccogliere osservazioni, suggerimenti e valutazioni. Il tutto sarà infine portato all’attenzione del Consiglio comunale per la sua approvazione con una durata decennale

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X