facebook rss

E’ morto l’avvocato Cesare Serrini,
grande esperto in diritto civile
con la passione per la politica

JESI in lutto per la scomparsa a 67 anni del legale che era stato anche vice sindaco e consigliere regionale. Il cordoglio del sindaco Massimo Bacci
Print Friendly, PDF & Email

Cesare Serrini

 

Si è spento stanotte, nella sua abitazione di Jesi, l’avvocato Cesare Serrini. Aveva 67 anni e oltre ad essere uno stimato legale nei suoi 40 anni di professione forense, aveva ricoperto anche incarichi politici e amministrativi di vice sindaco di Jesi e di consigliere regionale delle Marche oltre a quello di presidente del Comitato di Gestione della Usl 10 di Jesi negli anni ‘90 del secolo scorso. Dopo la laurea conseguita nel 1978 aveva svolto l’attività di avvocato negli studi di Jesi e Roma. Ventisei anni fa aveva ottenuto l’iscrizione all’Albo Speciale dei Patrocinanti presso la Suprema Corte di Cassazione e le altre Magistrature Superiori. Civilista e giuslavorista apprezzato, nel corso degli anni aveva approfondito anche la materia del diritto amministrativo, del diritto ambientale e sanitario, del diritto societario e bancario, assistendo tra gli altri, primari istituti di credito, pubbliche amministrazioni, importanti aziende o gruppi imprenditoriali privati in controversie giudiziarie di significativa rilevanza. Aveva anche partecipato come relatore in alcuni convegni sui temi della responsabilità del datore di lavoro in materia di sicurezza e sugli aspetti giuridici connessi a specifiche problematiche ambientali.

«Ricordo con grande stima Cesare Serrini, professionista molto apprezzato e personalità impegnata per lunghi anni nelle istituzioni, in particolare come consigliere comunale, consigliere regionale, assessore e vicesindaco, sempre fedele agli ideali socialisti» commenta il sindaco Massimo Bacci appresa la notizia della scomparsa dell’avvocato. «Con lui – ha aggiunto Bacci – mi ero confrontato quando decisi di candidarmi alla carica di sindaco, ricevendo utili suggerimenti e preziosi consigli. Alla moglie e al figlio i sensi del mio partecipato cordoglio e di quello di tutta l’Amministrazione comunale». Cesare Serrini lascia la moglie Valeria Graziosi e il figlio Stefano, anche lui avvocato. Messaggi di condoglianze sono arrivate anche dall’Associazione forense jesina per voce del suo presidente, l’avvocato Marco Fioretti che a nome di tutto il Direttivo e dei soci ha avuto parole di affetto e vicinanza per i familiari del legale. «In questo profondo momento di tristezza e lutto l’Associazione Forense Jesina, si stringe al dolore della famiglia del Collega Cesare Serrini, Avvocato, Amico, persona sempre disponibile con i colleghi, uomo di intelligenza elegante e cortese. Illustre membro dell’avvocatura Jesina, Cesare Serrini continuerà a rappresentare idealmente la scuola forense della nostra città. Porgiamo alla famiglia, al figlio e collega avv. Stefano Serrini e a tutti i suoi cari, il nostro affettuoso abbraccio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X