facebook rss

Partita sul campetto di calcio
nonostante i divieti: multati 7 giovani

JESI - Nei confronti di uno dei minorenni, proveniente da altro Comune, la Polizia locale ha accertato anche la violazione per lo spostamento non giustificato, per altri 400 euro. Sanzionato un circolo che somministrava bevande in barba delle disposizioni anti-Covid
Print Friendly, PDF & Email

I servizi di pattugliamento nei parchi di Jesi (foto d’archivio)

 

 

A seguito di ripetute segnalazioni giunte al Comando di Polizia locale, una pattuglia di agenti è intervenuta in un campetto di calcio di Jesi dove era in corso una partita tra ragazzi minorenni, attività assolutamente non consentita. Per 7 ragazzi sono state accertate le violazioni che prevedono sanzioni di 400 euro ciascuna. Inoltre, nei confronti di uno di essi, un ragazzo proveniente da altro Comune, è stata accertata altresì la violazione per lo spostamento non giustificato, per altri 400 euro. L’attività di prevenzione della polizia municipale per contrastare gli assembramenti è proseguita con la sanzione ad un circolo che somministrava bevande in dispregio delle disposizioni vigenti. Anche in questo caso la multa è stata di 400 euro. Stesso importo, infine, anche per il conducente di un veicolo che viaggiava in violazione alla normativa anti Covid. La Polizia locale – evidenzia una nota del Comune di Jesi – ricorda ai cittadini che, con l’introduzione della “zona rossa”, è consentito uscire di casa solo per motivi di lavoro, necessità ed urgenza, oltre ad alcuni specifici casi disciplinati dal Dpcm in vigore fino a venerdì prossimo. Si raccomanda pertanto il rigoroso rispetto delle disposizioni, al fine di evitare che possano essere inflitte sanzioni sempre spiacevoli, ancorché obbligatorie, specialmente quando riguardano i minori.

Nuovo Dpcm, tutte le misure Dal 27 marzo riaprono cinema e teatri

Contagi sopra la media: la provincia di Ancona zona rossa Acquaroli: «Era necessario intervenire»

Zona rossa, Jesi chiude tutte le scuole «La situazione rischia di andare fuori controllo»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X