facebook rss

Il botanista Magagnini
paladino di solidarietà

LORETO - Il Rotaract lo ha coinvolto per il progetto "Green guide", i cui proventi sono andati alla Cooperativa Terra e Vita di Recanati
Print Friendly, PDF & Email

 

Emanuela Boccanera e Alessandro Magagnini

 

Aria di primavera anche per il Rotaract di Loreto, l’associazione internazionale di giovani volontari che ha concluso in bellezza il progetto “The Green Guide”, dedicato all’ambiente. Il club di Loreto, in occasione della Pasqua, ha infatti donato il ricavato di tutte le iniziative legate a questo service alla Cooperativa Terra e Vita di Recanati, gestita da Maria e Spartaco Carnevali insieme a ragazzi con disabilità. Questa cooperativa si dedica da oltre venti anni all’agricoltura biologica e all’inserimento lavorativo di persone con disabilità, sia nella cooperativa stessa che nell’agriturismo.

Ma che cos’è “The Green Guide”? È un programma che mira alla valorizzazione del nostro pianeta sviluppando una forte coscienza e un’etica condivisa nei confronti della tutela ambientale.

Il Rotaract di Loreto ha iniziato a contribuire a ottobre 2020 pubblicando nei propri canali social (Facebook e Instagram) aneddoti green, ricette e consigli per evitare sprechi alimentari e di risorse naturali, e indicazioni su come prendersi cura degli spazi verdi, di erbe aromatiche e officinali. Lo ha fatto collaborando anche con Alessandro Magagnini, giovane botanist che gestisce a Recanati l’azienda florovivaistica “Il fiore dei fiori”. Alessandro aveva già sostenuto il club nel 2017 con il progetto “Il Giardino del Rotaract” per rendere i bambini della scuola elementare consapevoli dell’importanza del verde, coinvolgendoli nella piantumazione.

Magagnini, da otto anni, è ospite televisivo di varie trasmissioni televisive. Attualmente, oltre ad insegnare all’Istituto Tecnico di Recanati, è impegnato nella redazione del suo secondo libro e in numerosi altri progetti Green. «Abbiamo scelto di collaborare con Alessandro con l’obiettivo di sensibilizzare le nuove generazioni al rispetto della natura, scopo che si riflette nella sua coinvolgente passione per il mondo green», spiega Emanuela Boccanera, presidente del Rotaract Loreto. L’estrosità di Alessandro lo ha portato infatti a creare tovaglie e torte di piante e fiori e cappelli commestibili, giardini verticali e prati prêt a porter: tutto nel pieno rispetto ambientale. Queste sue creazioni innovative gli hanno inoltre permesso di vincere importanti premi e riconoscimenti.

Il marimo

Magagnini è stato quindi fondamentale per realizzare alcuni video ed è stato poi coinvolto nelle attività di Natale 2020. «Un Natale sostenibile e vicino alle attività locali, senza dimenticarci di fare del bene – spiega Emanuela Boccanera -. Sono state proposte cinque idee regalo: un alberello di natale, un agrifoglio, un marimo (andato a ruba), una pianta grassa, gioielli green (cioè creazioni uniche ideate da Alessandro). E proprio la totalità di questo ricavato è andata in beneficenza a Terra e Vita».

Magagnini conclude: «Quando il club mi ha proposto la vendita dei prodotti natalizi ideando delle creazioni particolari, non ho saputo che cogliere al volo l’occasione. Volevamo esser innovativi e i risultati sono stati nettamente positivi. Siamo molto soddisfatti di questo tanto che abbiamo già parecchie idee in serbo per il prossimo anno. Il nostro obiettivo è valorizzare il territorio magnifico in cui viviamo unendo un pizzico di follia e originalità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X