facebook rss

«Il Comune ha perso 100 dipendenti
negli ultimi 10 anni»

JESI - Il sindaco Massimo Bacci analizza i dati e sottolinea però che tra i nuovi assunti ci sono più donne e laureati
Print Friendly, PDF & Email

Jesi, palazzo comunale

Ha perso 100 dipendenti in 10 anni il Comune di Osimo, ma trfa le new entry ci sono più donne e laureati.

Il sindaco di Jesi, Massimo Bacci

«Dal mio primo giorno da sindaco ad oggi il personale del Comune di Jesi si è ridotto esattamente di cento unità: erano 320 nel 2012 sono 220 ora, in conseguenza di pensionamenti da una parte e blocco delle assunzioni dall’altra. Tanto per rendere un’idea: negli ultimi cinque anni, per ogni tre dipendenti in uscita ne abbiamo potuti assumere solo due» commenta Massimo Bcci, primo cittadino di Jesi. «Ho l’orgoglio di poter dire, però, che i nuovi entrati sono stati selezionati mediante concorsi pubblici dove si è tenuto conto esclusivamente e rigorosamente del merito e delle competenze. -sottolinea – Non è un caso che oltre l’80% abbia una laurea ancorché per molti profili professionali non sarebbe stata necessaria, non è un caso neanche che le quote rosa siano assolutamente preponderanti. Il patrimonio di risorse umane che lasceremo al termine del nostro mandato sarà un punto di forza per chiunque arriverà, perché è fuor di dubbio che il personale comunale rappresenta le fondamenta di qualsiasi azione di governo. Se a ciò aggiungiamo anche la forte digitalizzazione avviata nei vari servizi, che permette di dare risposte più veloci e puntuali al cittadino superando procedure burocratiche macchinose e cartacee, possiamo certamente dire di aver raggiunto l’obiettivo che ci eravamo prefissati di una più efficiente ed efficace organizzazione amministrativa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X