facebook rss

Nuovi asfalti, piano di interventi
da mezzo milione di euro

JESI - Da lunedì prossimo al via i cantieri in via De Bosis, parte di via Padre Vincenzo Pellegrini, via Bernacchia e via Mancini. Dal 24 maggio i lavori proseguiranno nel quartiere Prato
Print Friendly, PDF & Email

(foto d’archivio)

 

Jesi, da lunedì prossimo via De Bosis, parte di via Padre Vincenzo Pellegrini, via Bernacchia e via Mancini. Poi, dalla settimana successiva, le asfaltature del nuovo corposo appalto da mezzo milione di euro programmato dall’Area Servizi Tecnici. Con l’arrivo delle temperature ideali, parte anche quest’anno il piano di manutenzione straordinaria di strade e marciapiedi che interesserà in larga parte il quartiere Prato, ma non solo. Il tutto mentre gli uffici sono al lavoro per individuare nuovi interventi da finanziare con un ulteriore milione di euro inserito nel bilancio di quest’anno. «L’intervento che inizierà lunedì – fa sapere una nota del Comune di Jesi – sarà realizzato direttamente dalla Tim a compensazione dei numerosi lavori effettuati su varie sedi stradali nel triennio 2017-2019 rispetto ai quali vigeva l’obbligo del pieno ripristino a proprie spese. In questi ultimi casi, infatti, la manutenzione era spesso già stata effettuata dai personale comunale o nell’ambito dei lavori di asfaltatura nel frattempo previsti. Di conseguenza si è concordato di trasferire su altre strade il ripristino, e dunque Via De Bosis, Via Padre Vincenzo Pellegrini e Via Bernacchia che presentano un manto ormai obsoleto. Dal 24 maggio, invece, via al cantiere mobile su più vasta scala, per una spesa di circa mezzo milione di euro. Interessato, come detto, in prevalenza il quartiere Prato con interventi di ripristino del tappetino stradale – e bonifica del sottofondo laddove necessario – nella stessa Via del Prato, in Via Gallodoro, in Via Marconi, in Via Zannoni e in Via del Molino, risalendo poi anche in Via XX Settembre».

Oltre alla zona del Prato, con le risorse previste nell’appalto si procederà anche al rifacimento dei marciapiedi in numerosi tratti di Via Raffaello Sanzio, Via Gianandrea e Via Mestica. Infine parte delle risorse saranno destinati alla sistemazione di porzioni di strade periferiche dissestate, vale a dire Via Bagnatora, Via Gangalia alta e Via Gangalia bassa. E proprio da queste ultime strade prenderanno il via i lavori.«In conseguenza dei lavori di asfaltatura sull’Asse sud, sarà trasferito, dopo il 22 maggio, anche il centro tamponi drive oggi ospitato nel piazzale della Croce Rossa. Comune e Asur stanno concordando una sede provvisoria che sarà poi comunicata di volta in volta agli interessati. – chiude il comunicato – Sempre a proposito di lavori stradali, con il mese di giugno si conta di completare definitivamente anche la rotatoria all’incrocio tra Via Ancona e Via Don Minzoni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X