facebook rss

Truffa della polizza: paga il premio online
ma al controllo il motorino non è assicurato

JESI - Gli agenti erano arrivati in Piazza Malpighi dopo la segnalazione di rumori molesti e disordini ed hanno scoperto che il giovane aveva versato regolarmente l'importo ma senza ottenere l’effettiva copertura assicurativa. Sono in corso indagini di polizia giudiziaria
Print Friendly, PDF & Email

 

A seguito dei controlli disposti per rumori molesti e disordini nei pressi di Piazza Malpighi, con segnalazioni pervenute al Comando di Polizia locale di Jesi, sono stati predisposti idonei servizi di controllo, anche legati alla sicurezza stradale. Da essi è scaturito l’accertamento della mancata copertura assicurativa di un ciclomotore in sosta. A seguito di ulteriori accertamenti, veniva appurato che il proprietario del ciclomotore aveva acquistato l’assicurazione tramite un sito internet già segnalato dall’Ivas – l’Istituto di Vigilanza delle Assicurazioni – per polizze truffa. In sostanza il giovane jesino aveva regolarmente pagato l’importo previsto, ma senza che il proprio ciclomotore avesse poi l’effettiva copertura assicurativa. Sono in corso indagini di polizia giudiziaria per gli ulteriori accertamenti sulla truffa in cui il ragazzo è rimasto vittima.«Il Comando di Polizia locale coglie l’occasione per mettere in guardia i cittadini dall’acquisto di polizze assicurative online fuori dai canali ufficiali, avendo dunque cura di accertare preventivamente l’affidabilità del sito che propone tali servizi» sottolinea una nota del Comune di Jesi.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X