facebook rss

Torna ‘Riviera Artigiana’

NUMANA - Dal 26 giugno al 5 settembre, tutte le sere, viale Morelli si trasformerà in uno scrigno prezioso di oggettistica, manufatti e realizzazioni di 14 maestri artigiani
Print Friendly, PDF & Email

La bellezza e la qualità del saper fare tornano a brillare sotto il cielo stellato di Numana. Compie 33 anni ‘Riviera Artigiana’, la storica iniziativa di Confartigianato dedicata alla promozione delle eccellenze locali, pronta anche quest’anno ad animare la Riviera del Conero. Dal 26 giugno al 5 settembre, tutte le sere, dalle 19.30 alle 24, Viale Morelli si trasformerà in uno scrigno prezioso di oggettistica, manufatti e realizzazioni di 14 maestri artigiani, selezionati tra i migliori talenti del territorio. Turisti, affezionati e semplici curiosi potranno ammirare e toccare con mano un mix di materiali e texture di ogni genere, dal legno al rame, dai tessuti lavorati al ferro battuto, perfino piccoli sassi trasformati in veri dipinti.
«Quest’anno la riproposizione di ‘Riviera Artigiana’ assume un valore ancora superiore – dichiara Paolo Longhi, presidente Confartigianato Ancona – perché, dopo tutte le difficoltà create dall’emergenza sanitaria nella prima parte dell’anno e i timori legati all’andamento della pandemia, il fatto di poter tornare a organizzare eventi è di primaria importanza per lo sviluppo turistico del territorio. Si tratta anche di un segnale fondamentale di ripartenza per le nostre realtà dell’artigianato artistico – aggiunge Longhi – tra le più penalizzate dalla crisi Covid, a causa del lungo inverno passato tra chiusure forzate e limitazioni di attività. Ora finalmente ricominciano a vedere la luce in fondo al tunnel». L’artigianato artistico è un patrimonio importante per il nostro territorio e l’organizzazione di questa iniziativa è il contributo dato da Confartigianato per affiancare l’Amministrazione comunale nell’animazione di Numana. «Le nostre produzioni d’eccellenza – continua Luca Casagrande, responsabile territoriale Confartigianato Ancona – sono una ricchezza imprescindibile per il nostro tessuto economico e sociale: oggi a fare la differenza sul mercato sono qualità, creatività e unicità, caratteristiche che contraddistinguono i prodotti dei nostri artigiani, dotati di un altissimo valore aggiunto. I nostri maestri sono anche portatori di un sapere e di una tradizione fondamentali, che è importante tutelare e valorizzare, tramite la trasmissione alle nuove generazioni».

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X