facebook rss
omicidio sassoferrato
  • Omicidio Sassoferrato:
    condannato a 16 anni Dimasi
    Caduta la premeditazione

    DELITTO – La sentenza di primo grado ha giudicato colpevole di omicidio volontario il muratore per la morte del professore Alessandro Vitaletti. La pena è stata quasi dimezzata rispetto alle richieste dell’accusa per il non riconoscimento dell’aggravante della premeditazione

    11 gennaio 2018
  • Omicidio di Sassoferrato,
    chiesti 30 anni per Sebastiano Dimasi

      Chiesti 30 anni di carcere per Sebastiano Dimasi, il muratore calabrese accusato dell’omicidio del professore Alessandro Vitaletti, ucciso lo scorso 28 gennaio con 24 coltellate (leggi l’articolo) sferrate a pochi passi dal bar dello Sport di Sassoferrato. La richiesta è stata inoltrata questa mattina dal pm Serena Bizzarri nell’ambito del procedimento con rito abbreviato […]

    9 novembre 2017
  • Omicidio di Sassoferrato: il pm contesta
    la premeditazione e chiede il processo per Dimasi

    MORTE DEL PROFESSORE – Il muratore, in carcere dallo scorso gennaio con l’accusa di aver ucciso a coltellate il professor Alessandro Vitaletti, si siederà davanti al giudice il 9 novembre. Possibile che la difesa decida di procedere con il rito abbreviato

    7 ottobre 2017
  • Prof ucciso, il gip convalida il fermo:
    il muratore resta in carcere

    SASSOFERRATO – Rigettata la richiesta degli avvocati di Sebastiano Dimasi, accusato di omicidio volontario, per i domiciliari con l’utilizzo del braccialetto elettronico. La difesa annuncia il riesame. Si cerca ancora l’arma del delitto. Fissato il funerale di Alessandro Vitaletti, domani (3 febbraio), alle 15, a San Facondino

    2 febbraio 2017
  • Omicidio di Sassoferrato:
    il professore è morto dissanguato,
    ucciso con 24 coltellate

    IL DELITTO – E’ quanto emerge dall’autopsia effettuata all’ospedale di Fabriano dal medico legale Adriano Tagliabracci. L’esame autoptico è durato tre ore e ha evidenziato che due fendenti sono stati mortali per Alessandro Vitaletti. Entrambi hanno riguardato il torace e hanno lesionato organi interni. Si cerca ancora l’arma del delitto. Da fissare il funerale

    2 commenti | 1 febbraio 2017
  • Professore ucciso: l’arma non si trova,
    fissata l’udienza di convalida

    SASSOFERRATO – Sebastiano Dimasi, accusato di omicidio volontario, comparirà davanti al giudice di Perugia il 2 febbraio per la convalida del fermo. Domani pomeriggio (1 febbraio) si terrà l’autopsia a Fabriano, sul corpo di Alessandro Vitaletti

    31 gennaio 2017
  • Omicidio di Sassoferrato,
    il muratore confessa e si difende:
    “Mi ha aggredito lui per primo”

    IL DELITTO – Queste le parole di Sebastiano Dimasi, 55 anni, durante l’interrogatorio in caserma. L’uomo è accusato di omicidio volontario per l’uccisione del professore Alessandro Vitaletti, 48 anni, freddato con più di venti coltellate, in via Buozzi. Davanti al sostituto procuratore Serena Bizzarri ha raccontato la sua versione dei fatti dicendo che la sua è stata una reazione. «Mi ha ferito ad un ginocchio – ha aggiunto – con un arma da taglio e mi diceva “Ti ammazzo”. Non volevo ucciderlo ma solo neutralizzarlo». La sorella della vittima: “Minacce? Mio fratello non mi hai mai detto di averne ricevute. Nessuno poteva immaginare quello che è successo”

    30 gennaio 2017
  • Professore ucciso a Sassoferrato,
    preso il presunto omicida

    DELITTO – I carabinieri del Radiomobile lo hanno fermato vicino all’abitazione dove risiede, tra la frazione di Perticano, in territorio marchigiano e Scheggia, in Umbria. Si tratta di Sebastiano Dimasi, 55 anni, muratore. E’ stato portato in caserma per essere interrogato. Si cerca ancora il coltello. Prima del delitto era stato in chiesa. Voleva prendere il figlio che era a catechismo ma il bambino era già andato via con la madre. Il parroco: “Non era sereno”. Dolore all’istituto comprensivo di Serra San Quirico dove insegnava la vittima, Alessandro Vitaletti

    29 gennaio 2017
  • Omicidio di Sassoferrato,
    ritrovata l’auto del ricercato

    DELITTO – E’ stata rinvenuta nella notte dai carabinieri, alla periferia della città. Un elemento in più per gli inquirenti che procedono per omicidio nei confronti di un uomo residente in città ma non nativo del posto. Sarebbe lui il responsabile dell’uccisione del professore Alessandro Vitaletti, 48 anni. Mandato di cattura nazionale

    29 gennaio 2017
  • Accoltellato in strada, muore professore

    OMICIDIO A SASSOFERRATO – La vittima è Alessandro Vitaletti, 48 anni, insegnante delle scuole medie. Ricercato un uomo. Il docente è stato colpito più volte in via Bruno Buozzi

    28 gennaio 2017