Uccise la moglie,
torna in carcere per stalking
Jurgen Mazzoni (Video)

SENIGALLIA – Secondo gli investigatori avrebbe potuto uccidere di nuovo. Ha tormentato per un anno una ragazza con messaggi, telefonate, lettere minatorie e proiettili. Il 41enne, finito ai domiciliari, non ha smesso di perseguitare la sua vittima. E’ stato arrestato dal pool di donne della polizia specialiste nel contrasto alla violenza di genere, risultato simbolo della lotta al femminicidio