Movida in stallo, il settore si mobilita
e arriva in Consiglio comunale

ANCONA – Dopo la presa di posizione forte di 70 operatori dell’intrattenimento, che hanno sottoscritto un documento in nove punti con richieste dettagliate all’amministrazione, è stato deciso di calendarizzare per il 15 aprile una seduta aperta sul tema, richiesta a febbraio dai consiglieri di minoranza Rubini (Aic), Quacquarini (M5s) ed Eliantonio (Fdi)