Raffica di lamentele dei pazienti:
«A Torrette cibi immangiabili,
il catering parte da Rovigo»

LA DENUNCIA – Ferruccio De Cadilhac, presidente dell’Associazione Tribunale della Salute sulla situazione pasti dell’ospedale regionale. I cibi arrivano precotti due volte alla settimana. La carne resta nei piatti, secca e dura, lo stesso vale per la pasta, il riso, mollicci e scotti». Marzia Spegne, coordinatrice della cucina del nosocomio, chiusa da sei anni per lavori di ammodernamento: «Non apriamo le confezioni, non assaggiamo. Ci assicuriamo solo che sia rispettata la temperatura, la catena caldo-freddo»