La parabola di Aerdorica:
dal boom durante la guerra nei Balcani
al baratro del fallimento

ANCONA – Negli anni Novanta la società era florida, poi dal 2002 le cose sono cambiate, prima con Evolavia, poi con l’indebitamento per la concessione con l’Enac. Anni di bilanci in perdita ed una mole debitoria in aumento pressoché costante, nonostante le ripetute ricapitalizzazioni da parte della Regione, fino al rilancio con la privatizzazione della società gestore del Sanzio