facebook rss

La fabrianese Martina Centofanti
protagonista della World Cup
di ginnastica ritmica

COMPETIZIONE - La figlia dell'ex giocatore dell'Ancona Calcio nella squadra delle Farfalle azzurre che gareggeranno nell'unica tappa italiana della Coppa del mondo che si terrà a Pesaro
mercoledì 5 aprile 2017 - Ore 19:32
Print Friendly, PDF & Email

La ginnasta Martina Centofanti

 

La società Ginnastica Fabriano e le Marche grandi protagoniste alla World Cup di ginnastica ritmica in programma all’Adriatic Arena di Pesaro il prossimo weekend (7-8-9 aprile). Tra le farfalle azzurre, allenate da Emanuela Maccarani, convocate per l’unica tappa italiana della Coppa del Mondo ci sarà la fabrianese Martina Centofanti che attualmente milita nell’Areonautica Militare ma che proviene dalla Ginnastica Fabriano. Insieme a lei Alessia Maurelli (capitano) dell’Areonautica Militare, Beatrice Tornatore dell’Ardor Padova, Martina Santandrea della Putinati Ferrara, Anna Basta della Pontevecchio Bologna e Agnese Duranti della Fenice Spoleto. L’evento pesarese sarà il preludio dell’appuntamento di fine agosto con i Campionati del Mondo 2017 di ginnastica ritmica. Che si terranno sempre all’Adriatic Arena di Pesaro, presentati alla Bit di Milano. Martina Centofanti e Alessia Maurelli sono due delle “veterane” della squadra italiana. Entrambe infatti hanno partecipato alle Olimpiadi di Rio de Janeiro.

«Martina Centofanti è una ginnasta che ha compiuto il salto di qualità definitivo – spiega il presidente della Ginnastica Fabriano Giuseppe Cocciaro – In questa squadra è una delle “veterane”. È il terzo anno che viene convocata con le farfalle. Ed ora dopo l’Olimpiade, seppur giovanissima, dovrà farsi carico di tante responsabilità. È una delle trascinatrici del gruppo. Le doti migliori? Una ginnasta con un grosso talento. È una ginnasta che dà lustro alla nostra società anche se non è la prima a entrare nel giro olimpico. A Pesaro gioca in casa in questa tappa della World Cup e speriamo possa diventare la beniamina del pubblico soprattutto durante i Mondiali di fine agosto». A proposito della squadra italiana il presidente Cocciaro, in prospettiva, si dice molto ottimista. «Le farfalle azzurre le vedo molto bene anche perché abbiamo la fortuna di avere una grande allenatrice che sa plasmare la squadra con le nuove risorse di cui dispone – conclude il presidente Cocciaro – Ci aspetta un altro quadriennio di grossi successi. Una bellissima squadra che, anche grazie a questa ventata di rinnovamento, a mio avviso ha buonissime chance e prospettive per il futuro».

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X