facebook rss

Prostitute in strada e
ubriachi a tutte le ore
“Al Piano abbiamo paura”

ANCONA – Esasperati i residenti di corso Carlo Alberto: "Non è cambiato nulla, aiutateci". L’ultimo episodio nella notte con un 41enne andato in escandescenze che ha minacciato di lanciarsi dal quarto piano al culmine di una lite in famiglia (Video)
martedì 8 agosto 2017 - Ore 17:03
Print Friendly, PDF & Email

Scusate si sa nulla del tentato suicidio al piano di poco fa?

Pubblicato da Luca Angeletti su Lunedì 7 agosto 2017

Prostitute all’angolo di via Don Bosco e corso Carlo Alberto fotografate dai residenti

di Emanuele Garofalo

“Qua non si vive più, dopo le 20 abbiamo paura anche ad uscire per buttare la spazzatura”. E’ lo sfogo amaro di uno dei residenti di corso Carlo Alberto che ha chiesto di rimanere anonimo, fotografando e denunciando la quotidianità del Piano. Finito il festival dell’integrazione durato una settimana, sono tornati i problemi di convivenza di ogni giorno. Prostitute segnalate a passeggio nel centralissimo corso Carlo Alberto, alla ricerca di clienti a pochi passi dalla gelateria Martini frequentata da tante famiglie soprattutto nelle sere d’estate. Nonostante i blitz della polizia municipale, che avevano portato alla scoperta delle case del sesso della Seconda Ancona (leggi l’articolo), il fenomeno delle squillo in strada non si è arrestato. E poi gli episodi di violenza, molti scatenati dall’abuso di alcol e da ubriachi. L’ultimo proprio nella notte (leggi l’articolo), quando un 41enne di origine romena è stato trasportato all’ospedale regionale di Torrette dopo aver minacciato di lanciarsi dalla finestra del quarto piano del civico 66, trascinando con sé la sua compagna di casa. Sono stati lunghi minuti di terrore attorno alla mezzanotte, quando l’uomo prima ha dato sfogo platealmente alla sua rabbia, ricoprendo la strada di oggetti e mobili lanciati dalla finestra, poi si è sporto minacciando di gettarsi di sotto, trascinando con sè la convivente. Solo l’intervento degli agenti della squadra volante, allertati proprio dai vicini di casa, ha evitato il peggio. I poliziotti sono riusciti a bloccare e calmare l’uomo, che è stato trasportato a Torrette con l’ambulanza della Croce Gialla di Ancona, scortato dagli agenti a bordo. Secondo i residenti della via, l’uomo già diverse volte sarebbe stato protagonista di furiose liti con la sua famiglia. “Non si vive più, qua non è cambiato nulla. Abbiamo paura, aiutateci” è l’appello disperato dei pianaroli.

Il lancio degli oggetti in corso Carlo Alberto da parte del 41enne che ha minacciato di gettarsi dal quarto piano di casa

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X