facebook rss

Arcevia, il ritorno in classe:
gli studenti sono 450

SCUOLA - Il sindaco Bomprezzi, nell'augurare buon lavoro a tutti gli alunni, plaude "all'Ipsia che sta diventando sempre di più un polo attrattivo dell'entroterra"
giovedì 14 Settembre 2017 - Ore 19:15
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

Quest’anno gli alunni che frequenteranno le scuole del territorio di Arcevia e l’asilo nido sono circa 450, suddivisi in Infanzia Conce, primaria Arcevia, secondaria di 1° grado Arcevia, secondaria di 2°grado Ipsia. “Un plauso va certamente all’Ipsia di Arcevia, che sta diventando sempre di più un polo attrattivo dell’entroterra, con un aumento continuo degli iscritti grazie alle oculate scelte strategiche dei suoi dirigenti e degli enti pubblici messe in atto – osserva il sindaco di Arcevia, Andrea Bomprezzi Quest’anno il Comune ha mantenuto le ore di assistenza a scuola, attraverso gli educatori, per i ragazzini in difficoltà. E va detto che la nostra amministrazione garantirà anche quest’anno il servizio domiciliare per aiutare le famiglie anche nelle attività pomeridiane dei propri figli. In questi giorni, tra l’altro, sono stati realizzati alcuni importanti interventi di riqualificazione nel plesso scolastico del capoluogo, con un investimento notevole, sistemando il cortile dei giochi per l’Infanzia, collocando nuove finestre e le nuove caldaie termiche, completando quindi quel processo di messa in sicurezza della scuola cominciato tre anni or sono. Un ringraziamento dovuto alla Provincia di Ancona e all’Ufficio tecnico comunale che ha coordinato molto bene la serie di interventi”.

Andrea Bomprezzi, sindaco di Arcevia

Il sindaco sta attendendo la notizia di finanziamento per la nuova scuola dell’Infanzia, che permetterebbe di creare un polo scolastico con l’asilo nido. “Auguro a tutti i soggetti impegnati nel nostro Istituto comprensivo un buon lavoro, in primo luogo al dirigente scolastico professor Dennis Luigi Censi, con cui collaboro giornalmente alla risoluzione dei problemi – scrive il primo cittadino arceviese nel suo messaggio augurale agli studenti- al personale Ata e a quello docente, che ha il compito fondamentale dell’educazione e della formazione dei nostri figli. Ovviamente un augurio di buon lavoro a tutti gli alunni, che possano imparare a costruire al meglio il loro futuro e quello della società in cui vivranno. In ultimo, un augurio di buon lavoro ai nostri dipendenti comunali e a quelli delle cooperative erogatrici di servizi, impegnati per organizzare al meglio i servizi scolastici di competenza del Comune, in particolare per garantire l’asilo nido, il servizio mensa, gli educatori e il trasporto scolastico.I nostri servizi comunali sono all’avanguardia e un fiore all’occhiello dell’amministrazione comunale e li vogliamo mantenere con la qualità solita, pur nella giusta volontà di ottimizzarli”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X