facebook rss

‘Religione, Identità, Protezione’:
cinque incontri culturali

ANCONA - Dal 29 settembre la rassegna ideata dall’associazione 'Oriente Occidente' darà il via alla seconda parte del suo ciclo di conversazioni di Teologia e Attualità
martedì 19 settembre 2017 - Ore 11:56
Print Friendly, PDF & Email

Una veduta di Ancona (foto d’archivio)

Venerdì 29 settembre l’associazione culturale Oriente Occidente darà il via alla seconda parte del suo ciclo di conversazioni di Teologia e Attualità dal titolo “Religione, Identità, Protezione”. L’iniziativa è la prosecuzione di una prima serie di conversazioni che si sono svolte nella primavera 2017. In autunno verranno approfonditi altri temi sempre di grande spessore, tutti oggetto di forte attualità e dibattito, guidati da importanti relatori, estremamente preparati e in prima persona coinvolti nell’affrontare i temi oggetto delle conversazioni assegnate, tutti selezionati in virtù della propria esperienza, conoscenza e capacità espositiva dal curatore dell’iniziativa Giuseppe A. Possedoni, responsabile della programmazione culturale di Oriente e Occidente.

“Lo scopo dell’iniziativa – spiega in una nota stampa l’associazione – è quello di guidare le persone interessate all’apprendimento e all’approfondimento di temi tanto difficili quanto di grande peso nell’attualità contemporanea, caratterizzata da grande confusione, per essere in tal modo maggiormente consapevoli nell’affrontarli, compito ormai richiesto ad ognuno. Il tema di fondo consiste sempre nell’allacciare teologia e attualità, cosa che permette una interpretazione più vera di quest’utima, proprio perché scevra da qualsiasi chiave di lettura esclusivamente di parte politica, principio valido anche per coloro i quali si dichiarano apertamente non credenti. Il ciclo si propone appunto di proporre lo studio e l’approfondimento dei concetti di religione (fedeltà’ alle radici cristiane della propria comunità e a una vita ad esse conforme), identità (dedizione ai principi della propria cultura e della propria tradizione ) protezione (difesa da e contrattacco verso le forze e le ideologie volte a snaturare la famiglia, gli usi e costumi, la libertà e l’etica dei popoli, ovvero: del ritorno al significato della propria comunità)”.

IL PROGRAMMA – L’ingresso è libero, tutti gli appuntamenti si svolgeranno presso la sala conferenze della chiesa dedicata a San Carlo Borromeo in via Vincenzo Gentiloni, 4 (linea bus n. 8) con inizio alle 17.15. Il programma dei cinque appuntamenti, a cadenza settimanale, è il seguente: venerdì 29 settembre ore 17.15, conversazione ‘a due voci’ con Aldo Maria Valli, giornalista, vaticanista TG1 Rai, saggista e Mons. Nicola Bux, teologo, liturgista, Facoltà Teologica Pugliese di Bari, sull’argomento dal titolo Che cosa sta accadendo, oggi, nella chiesa? Si prosegue sabato 7 ottobre, sempre alle 17.15, con Massimo Viglione, storico, saggista, intellettuale cattolico, che svilupperà la sua conversazione dal titolo LE Quattro dissoluzioni: riforma protestante (la dissoluzione dell’ordine religioso), illuminismo e rivoluzione francese (la dissoluzione dell’ordine sociale), bolscevismo e comunismo (la dissoluzione dell’ordine economico), ’68 (la dissoluzione dell’ordine etico-morale).  Sabato 14 ottobre 2017, ore 17.15, sarà la volta di Matteo D’Amico docente di Filosofia, saggista, che ha svolto già un apprezzatissimo intervento nella prima parte dell’iniziativa, trattando argomenti di escatologia e metafisica. In questa seconda fase si occuperà di svolgere l’argomento dal titolo Assalto alla verità. mondialismo, neomalthusianesimo, negazione della natura umana.  Il successivo appuntamento di venerdì 20 ottobre 2017 vedrà svolgersi la conversazione ‘a due voci’ con Ettore Gotti Tedeschi, banchiere, economista, saggista, ex presidente I.O.R. (Istituto Opere Religiose, Vaticano), e Mons. Nicola Bux, teologo, liturgista, Facoltà Teologica Pugliese di Bari, su LE conseguenze su economia e morale cattoliche dello scontro fra gnosi (nuovo ordine mondiale) e chiesa . Sabato 28 ottobre alle 17.15 la conclusione sarà affidata a Giovanni Turco, docente universitario, saggista, che tratterà di Vera e falsa misericordia. L’iniziativa ha ottenuto il patrocinio di Regione Marche, Assemblea legislativa delle Marche, Comune di Ancona. Info su www.orienteoccidente.org oppure al 339.7575640).

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X