facebook rss

Vecchietta vaga di notte e a piedi nudi
per Marischio, salvata dai poliziotti

FABRIANO - Esce di casa e fa perdere le sue tracce. La nonnina è stata ritrovata a mezzanotte, su segnalazione di un passante. Gli agenti l’hanno ascoltata e tranquillizzata, fino a farle dire nome e provenienza. Tra baci e ringraziamenti la vecchietta si è lasciata condurre a casa. La figlia non si era accorta di niente
Print Friendly, PDF & Email

Il dirigente del commissariato Sandro Tommasi

A piedi nudi, a mezzanotte, si aggirava per le vie di Marischio. Era una 80enne del posto, trovata dalla polizia completamente disorientata, soccorsa e riaccompagnata a casa. Il fatto è accaduto ieri a tarda serata mentre gli agenti agli ordini del Commissario Capo, Sandro Tommasi erano impegnati in servizi mirati di controllo del territorio, con particolare attenzione alle frazioni di Fabriano, soprattutto per prevenire reati predatori. Nel corso di un posto di controllo un automobilista ha segnalato loro che un’anziana stava camminando a piedi nudi ad alcune centinaia di metri da lì. Gli agenti, sul posto nel giro di pochi secondi, l’hanno rintracciata sul bordo della carreggiata e quindi l’hanno subito soccorsa facendola salire in macchina per evitare rischi alla sua incolumità, resi concreti dal buio e dalla sua precaria deambulazione. Dopo molte difficoltà sono riusciti a risalire ai suoi familiari, che abitano nella medesima frazione, riaccompagnandola quindi a casa. La nonnina, infatti, era in completo stato confusionale, tanto da rappresentare agli operatori che non poteva intrattenersi molto con loro perché i genitori la stavano aspettando; inoltre, dopo essere andata da loro a fargli visita, l’attendevano alcuni lavoretti nel proprio orto. Con pazienza e sensibilità gli operatori l’hanno ascoltata e tranquillizzata, ma, inizialmente, non hanno ricevuto informazioni utili per affidarla ai propri cari, perché la nonnina continuava a divagare senza riferire il suo nome, né quello di parenti o conoscenti. I poliziotti, dopo alcuni minuti, hanno quindi utilizzato l’escamotage di dirle che, se non avesse voluto far preoccupare i suoi genitori, avrebbe dovuto farli contattare telefonicamente da qualcuno che li conosceva bene: a quel punto l’anziana donna ha subito pronunciato il nome e cognome di una donna: a quel punto, i due poliziotti, entrambi fabrianesi, hanno subito capito di chi si trattasse e l’hanno quindi accompagnata da lei. Quest’ultima, rivelatasi essere la figlia, ha detto di non essersi accorta di nulla, perché l’ultima volta che aveva visto la madre, che abitava con lei, era stato circa mezz’ora prima, quando l’aveva lasciata praticamente assopita davanti alla tv. La nonnina ha accarezzato e baciato i poliziotti, a cui ormai si era affezionata, e la figlia, spaventatissima perché un simile episodio non era mai successo, li ha ringraziati commossa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X