facebook rss

Una nuova sede per il Commissariato
di Fabriano, il Siulp:
“E’ una priorità, quella attuale inadeguata”

ANCONA - Spazi ridotti nel condominio che alloggia gli uffici di Polizia, che disattendono alle norme riguardanti la salute ed il benessere del personale. Alessandro Bufarini, segretario provinciale del sindacato unitario di Polizia, chiederà un incontro urgente al sindaco Santarelli. "Investire in Sicurezza non è un costo ma una risorsa” sottolinea
mercoledì 13 Giu 2018 - Ore 17:31
Print Friendly, PDF & Email

Il commissariato di Fabriano

Sono anni che il Siulp Ancona è attento ed attivo sulla necessità di dotare di una nuova struttura di Polizia la città di Fabriano. Sono stati fatti molti incontri con le competenti Istituzioni al fine di ottenere condizioni logistiche e mezzi sempre più adeguati alle esigenze degli operatori di Polizia che si traducono in una efficienza lavorativa finalizzata alla sicurezza della collettività. “L’Amministrazione Sagramola aveva portato il progetto per la realizzazione del nuovo stabile quasi a compimento e l’attuale Giunta ne aveva garantito la continuità. Oggi, invece, per questioni di bilancio si rischia di buttare tutto alle ortiche.- ricorda il segretario generale provinciale Siulp Ancona, Alessandro Bufarini – L’immobile che attualmente ospita il Commissariato di P.S è un condominio. Prima o poi l’amministratore ci convocherà per le periodiche riunioni ed in quell’occasione saremo pronti a ribadire che l’immobile risulta ormai inadeguato dal punto di vista operativo ed inappropriato per le esigenze della cittadinanza che usufruisce degli uffici aperti al pubblico. Disattese sono anche le norme riguardanti la salute ed il benessere del personale e la salubrità degli spazi per chi vi opera all’interno. Il Governo Nazionale, appena insediato, ha promesso più sicurezza, più uomini e mezzi”.

Il sindacato unitario di Polizia attende quindi “pari risposte dall’attuale Amministrazione comunale ed una chiara inversione di rotta sull’argomento; affinché la “questione Sicurezza” diventi una priorità per la Città di Fabriano e, di conseguenza la realizzazione del nuovo stabile, chiederemo un incontro urgente al Sindaco. Inoltre, l’organico del Commissariato è andato, negli anni, sempre diminuendo, ed, attualmente, non è più in grado di garantire una volante h24. Lo ribadiamo oggi, e lo ribadiremo domani … investire in Sicurezza non è un costo ma una risorsa”. Il Siulp, è ancora convinto che il lavoro responsabile e il confronto, coadiuvato da degli interlocutori attenti e sensibili alle dinamiche del territorio, si possa “riaprire la questione e si possano attuare scelte funzionali ed efficienti sia per i colleghi che per i cittadini sulla riorganizzazione dei presidi della Polizia di Stato sul territorio”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X